Una storia di campagna – Rosa Elena Colombo

Incipit Una storia di campagna

Erano giorni d’autunno dorato. Il parco della Guastalla splendeva superbo, nel suo tappeto di foglie. Il rosso, l’arancio il giallo abbagliavano come fiamme.

Incipit tratto da:
Titolo: Una storia di campagna
Autrice: Rosa Elena Colombo
Casa editrice: NullaDie

Bibliografia Rosa Elena Colombo

Copertine di Una storia di campagna di Rosa Elena Colombo
Quarta di copertina / Trama

Valeria. Una donna, due vite. Una perduta, segnata da una vergogna segreta, l’altra faticosamente conquistata, ma in procinto di sgretolarsi perché il passato, alla fine, ritorna sempre.
Quello che a tutta prima potrebbe apparire come un romanzo delicato e femminile nasconde una vena noir che si dipana attorno alla protagonista a mano a mano che il suo segreto preme alle porte di un’esistenza apparentemente tranquilla, ma che poggia le sue fondamenta su un tormento inestinguibile.
La curiosità e il pettegolezzo crescono attorno a Valeria a mano a mano che, suo malgrado, si ritrova invischiata in nuovi segreti, nuove passioni, nuove vergogne. Perché nessun uomo, nessuna donna è un’isola e, se il passato ritorna, anche il presente ha da essere vissuto.
(Ed.NullaDie; Romanzi)

Indice cronologico opere Rosa Elena Colombo

Gli Irresoluti – Rosa Elena Colombo

Uno stato d’animo è questione di luce, ma solo in parte.

Incipit

Uno stato d’animo è questione di luce, ma solo in parte. Un mattino può essere radioso, eppure trovare cupo l’animo di chi l’osserva. Nel contempo, un giorno di pioggia può avere un fascino splendente per chi, deliziato da una musica o da un sentimento, vi si muova con un soffio di percezione celestiale negli occhi.

Incipit tratto da:
Titolo: Gli irresoluti
Autrice: Rosa Elena Colombo
Casa editrice: Divergenze

Bibliografia Rosa Elena Colombo

Copertine di Gli irresoluti di Rosa Elena Colombo
Quarta di copertina / Trama

Sullo sfondo della provincia con le sue atmosfere ottuse e sature di ribellioni represse. Gli irresoluti narra di un’adolescenza in ritardo e la scoperta di una sessualità contorta tra fughe, insidie, rimpianti, e una galleria di personaggi di inconscia malizia e perversa innocenza. Un’opera d’impianto verista con la presa di un film, un mosaico di avventure estreme, tragiche, beffarde, nel quale si riflettono tratti della nostra.
(Ed. Divergenze; Le scie)

Cronologia Opere Rosa Elena Colombo