Lo Schiavo – Isaac B. Singer

Il giorno cominciò con il verso di un singolo uccello.

Incipit Lo Schiavo

Il giorno cominciò con il verso di un singolo uccello. Tutti i giorni lo stesso uccello, lo stesso verso. Era come se la piccola creatura annunciasse l’avvicinarsi dell’alba alla sua nidiata. Jacob aprì gli occhi. Le quattro mucche giacevano sulle loro lettiere di paglia e sterco; al centro della stalla si trovavano alcuni sassi anneriti, e alcuni rami bruciacchiati, il focolare sul quale Jacob cuoceva l’orzo e le focacce di granoturco da mangiare con il latte. Il giacilio di Jacob era fatto di paglia e fieno e durante la notte egli si copriva con un lenzuolo ruvido di lino che adoperava di giorno per mettervi l’erba destinata al bestiame; era estate, ma le notte continuavano ad essere fredde sui monti. Jacob si alzava più d’una volta nel cuor della notte per scaldarsi le mani e i piedi sui corpi degli animali.

Incipit tratto da:
Titolo: Lo Schiavo
Autore: Isaac Bashevis Singer
Traduzione: Bruno Oddera
Titolo originale: The Slave
Casa editrice: Teadue

Bibliografia Isaac Bashevis Singer

Copertine di Lo Schiavo di Isaac Bashevis Singer

Quarta di copertina / Trama

Il mondo è una terra desolata e un vecchio ebreo se ne sta da solo, nella notte, abbracciato alla Torà, sua unica sposa; Jacob, questo vecchio ebreo derelitto, muore come un santo, dopo aver conosciuto progrom, schiavitù, lutti, ma anche l’amore di due donne. L’uomo semplice, che il destino ha voluto sradicare e spogliato di tutto, ha vissuto la sua umanissima vicenda in un universo immerso nel caos, in un mondo in cui tutto sembra senza speranza, scivolando nella solitudine e nella disperazione. Eppure, alla fine, la sua esistenza ha conquistato un senso e, con la forza segreta del suo amore, Jacob accetta serenamente il suo destino perchè « tutto ciò che Dio fa, è per il meglio ». Con il passo sicuro dei grandi narratori, Singer ci porta, attraverso le pagine di questo suo intenso romanzo dal respiro vasto e avvolgente, nella Polonia del XVII secolo, in un luogo di tragedia e di superstizione, in un paese devastato e disumanizzato in cui si muovono contadini imbarbariti, arroganti aristocratici, fanatici seguaci di Sabbatai Zevi, il falso Messia, e Jacob, un piccolo ebreo smarrito che ha imparato a essere sempre pronto ad amare.
(Ed. TeaDue)

Indice cronologico opere Isaac Bashevis Singer

Isaac Bashevis Singer – Opere – Bibliografia

Isaac Bashevis Singer

Scrittore polacco naturalizzato americano. Premio Nobel per la letteratura nel 1978. Nato nel 1904 a Radzymin, morto nel 1991 a Miami.

Bibliografia di Isaac B. Singer


Opere di Isaac B. Singer pubblicate in Italia
:

  • Satana a Goray
    Data di pubblicazione: 1935 (In Italia 1960)
    Titolo originale: דער שטן אין גאריי (Satan in Goray) [R.]
  • La famiglia Moskat
    Data di pubblicazione: 1950 (In Italia 1967)
    Titolo originale: די פאמיליע מושקאט (The family Moskat) [R.]
  • La fortezza
    Data di pubblicazione: 1952-1955 (1967) (In Italia 1972)
    Titolo originale: דער הויף (The Manor) [R.]
  • La proprietà
    Data di pubblicazione: 1952-1955 (1969) (In Italia 1973)
    Titolo originale: Der hoyf (The Estate) [R.]
  • Alla corte di mio padre
    Data di pubblicazione: 1956 (In Italia 1970)
    Titolo originale : מיין טאטנ’ס בית-דין שטוב (In My Father’s Court) [Aut.]
  • Ombre sull’Hudson
    Data di pubblicazione: 1957 (In Italia 2000)
    Titolo originale: שאָטנס ביים האָדסאָן (Shadows on the Hudson) [R.]
  • Gimpel l’idiota
    Data di pubblicazione: 1953 – 1964 (In Italia 1966)
    Titolo originale: גימפל תם : און אנדערע דערציילונגען (Gimpel the Fool and Other Stories – Short Friday and Other Stories) [Racc.]
  • Il mago di Lublino
    Data di pubblicazione: 1959 (In Italia 1963)
    Titolo originale: דער קונצנמאכער פון לובלין (The Magician of Lublin) [R.]
  • I due bugiardi
    Data di pubblicazione: 1961 (In Italia 1965)
    Titolo originale: Der Spinozist (The Spinoza of Market Street) [Racc.]
  • Lo schiavo
    Data di pubblicazione: 1962 (In Italia 1964)
    Titolo originale: דער קנעכט (The Slave) [R.]
  • Nemici, una storia d’amore
    Data di pubblicazione: 1966 (In Italia 1972)
    Titolo originale: שונאים. געשיכטע פֿון א ליבע (Enemies, A Love Story) [R.]
  • Zlateh e la capra
    Data di pubblicazione: 1966 (In Italia 1970)
    Titolo originale: Zlateh the Goat and Other Stories [Rag.]
  • Mazel e Shlimazel ovvero il latte della leonessa
    Data di pubblicazione: 1967
    Titolo originale: Mazel and Shlimazel or The milk of a lioness [Rag.]
  • Il certificato
    Data di pubblicazione: 1967 (In Italia 1994)
    Titolo originale: דער צערטיפיקאַט (The Certificate)[R.]
  • Quando Shlemiel andò a Varsavia
    Data di pubblicazione: 1968 (In Italia 1979)
    Titolo originale: When Shlemiel Went to Warsaw and Other Stories [Rag.]
  • Il ciarlatano
    Data di pubblicazione: 1967-68 (In Italia 2019)
    Titolo originale:Der Sharlatan [Rac.]
  • Un giorno di felicità
    Data di pubblicazione: 1969 (In Italia 1972)
    Titolo originale: A Day of Pleasure [Aut.]
  • Un amico di Kafka
    Data di pubblicazione: 1970 (In Italia 1974)
    Titolo originale:A Friend of Kafka and Other Stories [Racc.]
  • Il penitente
    Data di pubblicazione: 1973 (In Italia 1988)
    Titolo originale: דער בעל תשובה (The Penitent)[R.]
  • Una corona di piume
    Data di pubblicazione: 1973 (In Italia 1985)
    Titolo originale: A Crown of Feathers and Other Stories [Racc.]
  • Perché fu scelta la colomba
    Data di pubblicazione: 1974 (In Italia 1979)
    Titolo originale: Why Noah Chose the Dove [S.]
  • Passioni
    Data di pubblicazione: 1975
    Titolo originale: Passions and other Stories [Racc.]
  • Naftali il narratore e il suo cavallo Sus
    Data di pubblicazione: 1976 (In Italia 1992)
    Titolo originale: Naftali the Storyteller and his Horse Sus [Rag.]
  • Keyla la rossa
    Data di pubblicazione: 1976-77 (In Italia 2017)
    Titolo originale: Yarmy un Keyle [Rac.]
  • Shosha
    Data di pubblicazione: 1978
    Titolo originale: נשמה עקספּעדיטיאָס (Shosha) [R.]
  • Vecchio amore
    Data di pubblicazione: 1979 (In Italia 1980)
    Titolo originale: Old Love [Racc.]
  • Le distese del cielo. La storia del Baal Shem Tov
    Data di pubblicazione: 1980 (In Italia 1991)
    Titolo originale: Reaches of Heaven. A Story of the Baal Shem Tov [S.]
  • Una notte di Hanukkah
    Data di pubblicazione: 1980 (In Italia 1982)
    Titolo originale: The Power of Light [S.]
  • Ricerca e perdizione
    Data di pubblicazione: 1982
    Titolo originale: A Little Boy in search of God; A young man in search of love; Lost in America (Love and Exile. An Autobiographical Trilogy) [Aut.]
  • La luna e la follia
    Data di pubblicazione: 1982 (In Italia 1984)
    Titolo originale: The Collected Stories [Racc.]
  • Il Golem
    Data di pubblicazione: 1982 (In Italia 1990)
    Titolo originale: The Golem [Rag.]
  • Anime perdute
    Data di pubblicazione: 1981-83 (In Italia 1995)
    Titolo originale: משוגע (Meshugah) [R.]
  • Storie per bambini
    (Il sogno di Menaseh e altri racconti)
    Data di pubblicazione: 1984 (In Italia 1995)
    Titolo originale: Stories for Children [Rag.]
  • L’immagine
    Data di pubblicazione: 1985 (In Italia 1987)
    Titolo originale: The Image and Other Stories [Racc.]
  • Il re dei campi
    Data di pubblicazione: 1988 (In Italia 1990)
    Titolo originale: Kenig fun di Felder (The King of the Fields) [R.]
  • La morte di Matusalemme
    Data di pubblicazione: 1988 (In Italia 1989)
    Titolo originale: The Death of Methuselah and Other Stories [Racc.]
  • Schiuma
    Data di pubblicazione: 1991
    Titolo originale: שוים (Scum)[R.]
  • L’ultimo demone e altri racconti
    Data di pubblicazione: In Italia 1997 [Racc.]
  • Nuove storie dalla corte di mio padre
    Data di pubblicazione: 2000 (In Italia 2001)
    Titolo originale: More stories from my father’s court
  • Raccolte di: Opere, romanzi, racconti.
Copertine  delle opere di Isaac Bashevis Singer

Il mago di Lublino – Isaac B. Singer

Quel mattino Yasha Mazur, o il Mago di Lublino, com’egli era conosciuto ovunque tranne che nella sua città natale, si destò di buon ora.

Incipit Il mago di Lublino

Quel mattino Yasha Mazur, o il Mago di Lublino, com’egli era conosciuto ovunque tranne che nella sua città natale, si destò di buon ora. Rimaneva sempre a letto per uno o due giorni, dopo aver fatto ritorno da un viaggio; lo sfinimento imponeva che indulgesse a un sonno ininterrotto. Sua moglie Ester gli portava dolciumi, latte, un piatto di minestra d’avena; lui mangiava e tornava ad appisolarsi. Il pappagallo strillava; Yokatan, la scimmia, batteva i denti; i canarini fischiavano e trillavano, ma Yasha, ignorandoli, si limitava a rammentare ad Ester di abbeverare le cavalle. Avrebbe potuto fare a meno di impartirle tali istruzioni; ella ricordava sempre di attingere acqua al pozzo per Kara e Shiva, le loro due giumente grigie, o, come Yasha le aveva soprannominate, Polvere e Ceneri.

Incipit tratto da:
Titolo: Il mago di Lublino
Autore: Isaac B. Singer
Traduzione: Bruno Oddera
Titolo originale: The magician of Lublin
Casa editrice: TEA

Bibliografia Isaac B. Singer

Copertine di Il mago di Lublino di Isaac Bashevis Singer

Quarta di copertina / Trama

Yasha di Lublino è un funambolo, un prestigiatore, un illusionista, ipnotizzatore, maestro, come Houdini, nell’aprire serrature e lucchetti anche bendato o ammanettato. Sul punto di abbandonare la fedele moglie Ester per fuggire in Italia con la bella Emilia, sul punto di usare le sue abilità per scopi criminali, come gli consigliano da tempo amici ruffiani e ladri, questo zingaro della lussuria torna nel villaggio natio e si fa murare in una stanza della sua vecchia casa per scontare i suoi peccati e diventare, suo malgrado, un saggio venerato da ebrei vicini e lontani.
Uno dei romanzi più celebrati di Singer, animato da un protagonista memorabile, cui è affidata la rappresentazione dell’eccesso supremola rinuncia del desiderio, la perdita di sé in Dio.
(Ed. Tea)

Da questo romanzo il film Il mago di Lublino (The Magician of Lublin) per la regia di Menahem Golan (1978)

Locandina Il mago di Lublino

Indice cronologico opere Isaac Bashevis Singer