Niente resurrezioni, per favore – Fred Uhlman

Incipit Niente resurrezioni, per favore

Si fermò e si guardò intorno.
Era questa la città che lo avevano costretto a lasciare vent’anni fa?
Non potevano esserci dubbi. La hostess dell’aereo l’aveva annunciata, il nome era scritto a caratteri scatola sull’aeroporto. D’impulso aveva afferrato la valigia appena l’apparecchio si era arrestato, ed era sceso. Non sapeva spiegarsi perché l’aveva fatto. È vero, si era trastullato con l’idea di sostarvi una notte interrompendo il volo di ritorno verso l’America, ma l’aveva respinta. Perché recarsi là, quando nulla poteva distruggere il passato, quando da quella visita non poteva aspettarsi altro che dolore?

Incipit tratto da:

    • Titolo: Niente resurrezioni, per favore
    • Autore: Fred Uhlman
    • Traduzione: Elena Bona
    • Titolo originale: No resurrection, please
    • Casa editrice: TEA

Bibliografia Fred Uhlman

Niente resurrezioni, per favore - Fred Uhlman

Quarta di copertina / Trama
Simon Elsas torna in Germania, nella sua città natale, che aveva abbandonato trent’anni prima per sfuggire alla persecuzione razzista. I brucianti ricordi lo inducono a fermarsi nei luoghi della sua gioventù forse per cercare risposte ai dubbi della memoria. Nell’arco di ventiquattr’ore incontra i vecchi compagni di scuola, sfigurati dalla guerra; poi Charlotte, il suo grande amore, anch’essa segnata dal tempo. Ma su tutti grava l’orribile sospetto di complicità con il regime nazista e la ferita di Simon non può richiudersi.
(Ed. TEA; TEADUE)

Bibliografia Fred Uhlman

Fred Uhlman – Opere – Bibliografia

Fred Uhlman

nato Manfred Uhlmann nel 1901 a Stoccarda (Germania) morto nel 1985 a Londra.

Bibliografia di Fred Uhlman
Opere di Fred Uhlman pubblicate in Italia:

  • Storia di un uomo
    Data di pubblicazione: 1960 (In Italia 1987)
    Titolo originale: The making of an englishman
  • L’amico ritrovato
    (Ritorno)
    Data di pubblicazione: 1971 (In Italia 1986)
    Titolo originale: Reunion
  • Un’anima non vile: una lettera scritta da Konradin von Hohenfels prima della sua esecuzione
    Data di pubblicazione: 1979 (In Italia 1987)
    Titolo originale: No coward soul
  • Niente resurrezioni, per favore
    (Per carità, che i morti non risorgano)
    Data di pubblicazione: 1979
    Titolo originale: No resurrection, please
  • Sotto i lampi e la luna
    Data di pubblicazione: 1984 (In Italia 1995)
    Titolo originale: Beneath the Lightning and the Moon
  • Trilogia del ritorno:
    Contiene: L’amico ritrovato, Un’anima non vile, Niente resurrezioni, per favore
    Data di pubblicazione: In Italia 1989
  • Marocco
    Data di pubblicazione: In Italia 1996
    Titolo originale: A Moroccan diary

Fred Uhlman - Opere - Bibliografia

L’amico ritrovato – Fred Uhlman

Incipit L’amico ritrovato

Entrò nella mia vita nel febbraio del 1932 per non uscirne più. Da allora è passato più di un quarto di secolo, più di novemila giorni tediosi e senza scopo, che l’assenza della speranza ha reso tutti ugualmente vuoti – giorni e anni, molti dei quali morti come le foglie secche su un albero inaridito.

Incipit tratto da:

  • Titolo: L’amico ritrovato
  • Autore: Fred Uhlman
  • Traduzione:Maria Giulia Castagnone
  • Titolo originale: Reunion. Der wiedergefundene Freund
  • Casa editrice: Feltrinelli
  • Bibliografia Fred Uhlman

L’amico ritrovato - Fred Uhlman

Quarta di copertina / Trama
Due ragazzi sedicenni frequentano la stessa scuola esclusiva. L’uno è figlio di un medico ebreo,l’altro è di ricca famiglia aristocratica. Tra loro nasce un’amicizia del cuore, un’intesa perfetta e magica. Un anno dopo,il loro legame è spezzato. Questo accade in Germania nel 1933…
Racconto di straordinaria finezza e suggestione, L’amico ritrovatoè apparso nel 1971 negli Stati Uniti ed è poi stato pubblicato in Inghilterra, Francia, Olanda, Svezia, Norvegia, Danimarca, Spagna, Germania, Israele, Portogallo. Ovunque lo stesso entusiasmo della critica. “Un’opera letteraria rara”, l’ha definito George Steiner sul New Yorker, “Un capolavoro”, ha scritto Arthur Koestler nell’introduzione all’edizione inglese del 1976. “Un libro che assilla la memoria…una gemma”, “Un racconto magistrale”, hanno fatto eco The Sunday Express e The Financial Times di Londra. E infine Le Mondedi Parigi: “Uno dei testi più densi e più puri sugli anni del nazismo in Germania… Tra i romanzi più belli che si possano raccomandare ai lettori, dai dodici anni in su. Senza esitazione.”
(Ed. Feltrinelli; Economica Universale)

Bibliografia Fred Uhlman