Con beneficio d’inventario – Marguerite Yourcenar

Incipit Con Beneficio D’Inventario

Se la storia di Roma, assai più delle altre registrate da memoria umana, ha fatto meditare filosofi, sognare i poeti e inveire i moralisti, ciò è dovuto in parte al geniio di un gruppetto di storici romani (e di un paio di storici greci) che hanno validamente contribuito a prolungare fino a noi il ricordo e il prestigio di Roma. Lo si deve a Plutarco, che ci mostra i congiurati mentre si avventano contro il divino Giulio in Senati, se Cesare resta tra noi, e a dispetto di tutti gli assassini politici perpetrati nel frattempo, l’immagine per eccellenza del dittatore messo a morte. È merito di Tacito sarà per sempre la persofinificazione del tiranno misantropo e Nerone quella dell’artista fallito. Lo si deve all’opera di Svetonio, che racchiude le vite di dodici imperatori, se i ripiani delle nostre biblioteche e le facciate dei palazzi rinascimentali sono quasi immancabilmente sormontati da dodici busti dei Cesari.
( I volti della storia nella historia augusta )

Incipit tratto da:

  • Titolo: Con beneficio d’inventario
  • Autrice: Marguerite Yourcenar
  • Traduzione: Fabrizio Ascari
  • Titolo originale: Sous bénéfice d’inventaire
  • Casa editrice: Bompiani
  • Bibliografia Marguerite Yourcenar

Con beneficio d’inventario - Marguerite Yourcenar

Fuochi – Marguerite Yourcenar

Incipit Fuochi

Bruciato da più fuochi… Bestia stanca, uno staffile di fiamme mi colpisce le reni. Ho ritrovato il vero senso delle metafore dei poeti. mi sveglio ogni notte nell’incendio del mio stesso sangue.

Incipit tratto da:

Fuochi - Marguerite Yourcenar

Il colpo di grazia – Marguerite Yourcenar

Incipit Il Colpo Di Grazia

Erano le cinque del mattino, pioveva, e Eric von Lhomond, ferito davanti a Saragozza, curato a bordo d’una nave ospedale italiana, aspettava al bar della stazione di Pisa il treno che lo avrebbe riportato in Germania. bello nonostante i suoi quarant’anni, pietrificato in una specie di dura giovinezza, Eric von Lhomond doveva ai suoi antenati francesi, al padre prussiano e alla madre baltica, la sua statura, il profilo stretto, i pallidi occhi azzurri, l’arroganza dei rari sorrisi e quello sbattere di tacchi che gli era ormai vietato dalla frattura del piede e delle bende. Si approssimava quell’ora del crepuscolo mattutino in cui le creature sensibili si aprono alle confidenze e i criminali confessano, quell’ora in cui perfino i più silenziosi lottano contro il sonno a colpi di storielle o di ricordi.[…]

Incipit tratto da:

  • Titolo: Il colpo di grazia
  • Autrice: Marguerite Yourcenar
  • Traduzione: Maria Luisa Spaziani
  • Titolo originale: Le coup de grâce
  • Casa editrice: Feltrinelli
  • Bibliografia Marguerite Yourcenar

Il colpo di grazia - Marguerite Yourcenar