Il dono del lupo – Anne Rice

Reuben era alto

Incipit Il dono del lupo

Reuben era alto, ben oltre il metro e ottanta, e aveva capelli ricci castani e occhi azzurri brillanti. Lo avevano soprannominato «splendore», e lui odiava così tanto quel nomignolo che tendeva a nascondere il suo irresistibile sorriso. Ma in quel momento era troppo felice per non sorridere e cercare di dimostrare più dei suoi ventitré anni.
Stava risalendo una ripida collina battuta dal furibondo vento dell’oceano, con Marchent Nideck, una donna affascinante, elegante e più matura di lui, e si beava di quel che gli stava raccontando della grande casa sulla scogliera. Lei era snella, con un volto magro dai lineamenti bellissimi, e quel genere di biondo nei capelli che sembra non sbiadire mai. Li portava pettinati in un caschetto morbido e ondeggiante, che si arricciava appena sopra le spalle. Reuben era incantato da lei, dal suo abito lungo di lana marrone e dai lucidi stivali in tinta.

Incipit tratto da:
Titolo: Il dono del lupo
Autrice: Anne Rice
Traduzione: Guido Calza
Titolo originale: The Wolf Gift
Casa editrice: Longanesi

Bibliografia Anne Rice

Copertine di Il dono del lupo di Anne Rice

Incipit The Wolf Gift

Reuben was a tall man, well over six feet, with brown curly hair and deep-­set blue eyes. “Sunshine Boy” was his nickname and he hated it; so he tended to repress what the world called an irresistible smile. But he was a little too happy right now to put on his studious expression, and try to look older than his twenty-­three years.
He was walking up a steep hill in the fierce ocean wind with an exotic and elegant older woman named Marchent Nideck and he really loved all she was saying about the big house on the cliff. She was lean with a narrow beautifully sculpted face, and that kind of yellow hair that never fades. She wore it straight back from her forehead in a soft wavy swinging bob that curled under just above her shoulders. He loved the picture she made in her long brown knit dress and high polished brown boots.

Incipit tratto da:
Title: The Wolf Gift
Author: Anne Rice
Publisher: Penguin
Language: English
Quarta di copertina / Trama

La villa è magnifica, a strapiombo sul Pacifico, circondata da sequoie secolari. Reuben, giovane giornalista incaricato di scrivere un articolo per la messa in vendita che ne decanti la meraviglia, ne è affascinato. Ma a colpirlo ancora di più è Marchent, la proprietaria, bella e misteriosa come la sua casa. Per lui è inevitabile subire il fascino di quella donna che lo guida tra le stanze splendidamente ammobiliate, raccontandogli del prozio scomparso nel nulla da vent’anni e solo ora dichiarato ufficialmente morto. La notte di passione tra i due sembra scritta nel destino, ma la brutale irruzione nella villa di due criminali pone fine al sogno prima ancora che inizi. Marchent soccombe sotto i colpi dei malviventi e Reuben sta per fare la stessa fine, quando viene salvato da qualcuno – qualcosa? – che uccide i suoi aguzzini e ferisce lui, lasciandolo agonizzante. Ricoverato in ospedale, si riprende in maniera sorprendente, in pochissimi giorni. Reuben sta bene, anzi benissimo, il suo corpo non è mai stato così forte, il suo udito così fine, il suo sguardo così acuto: un nuovo vigore sembra pervaderlo, una forza che si risveglia quando sente l’odore del male…
Perché in quella notte maledetta Reuben ha ricevuto il dono del lupo. Ora possiede una doppia natura umana e ferina, e ne è perfettamente consapevole. Una realtà che solleva inquietanti interrogativi… Chi lo ha trasformato così? Qual è la sua vera natura? E soprattutto, esistono altri come lui nel mondo?
Come per l’universo dei vampiri, Anne Rice rinnova la mitologia dell’uomo lupo con un romanzo intenso e di straordinaria contemporaneità, che ancora una volta ci pone di fronte al lato oscuro del nostro essere uomini.
(Ed. Longanesi)

Cronologia opere Anne Rice