La zona cieca – Chiara Gamberale

Incipit La zona cieca

Amici ascoltatori, benvenuti a una nuova puntata di Sentimentalisti Anonimi.
È venerdì sera e molti di voi sapranno benissimo cosa farsene, di questo weekend.
La mia amica Silvia no.
La mia amica Silvia ha trentadue anni, un figlio che da qualche giorno ha imparato a dire mamma, scrive romanzi per la collana Harmony con lo pseudonimo di Azzurra Cristalli e anche se quando incontra Pietro pensa che il suo matrimonio era in crisi già da un pezzo, in realtà fino a quel momento fra tutti gli uomini che conosceva avrebbe sempre scelto suo marito.
Pietro gli anni se li abbassa ma sicuramente ha passato i cinquanta, ha una figlia adolescente molto tormentata, da giovane suonava il basso in un complesso che si chiamava Funk People e oggi è il più brillante avvocato dello studio di suo suocero.

Incipit tratto da:

Bibliografia Chiara Gamberale
La zona cieca di Chiara Gamberale
Quarta di copertina / Trama
La zona cieca è tutto quello che gli altri – maledettamente e inevitabilmente – colgono di noi ma che a noi sfugge. Lo sa bene Lidia Frezzani, che ogni notte nella sua trasmissione radiofonica Sentimentalisti Anonimi accoglie le confidenze di persone smarrite e confuse. Ma smarrita e confusa è prima di tutto Lidia, da sempre in guerra con se stessa e con gli altri per conquistarsi l’impossibile controllo di ogni emozione, e che un giorno s’innamora di Lorenzo, uno scrittore quarantenne fascinoso e arrogante, totalmente annebbiato dal suo narcisismo. Comincia una storia d’amore dai ritmi serrati, fatta di bugie vere, supposte o mascherate, di tradimenti e piaceri perversi: quello che prova Lidia nello schiantarsi contro l’imperturbabilità e l’apparente indifferenza di Lorenzo, e quello di Lorenzo che sembra godere nel lasciarla fare. In un crescendo di tensione, di abbandoni e colpi di scena, nel continuo tragicomico cercarsi e ferirsi di Lidia e Lorenzo, all’improvviso arrivano le misteriose lettere di Brian, uno sciamano deciso a farsi improbabile protettore di questa improbabile vicenda. Brian ha un’anima e un passato ben precisi e non ha un volto: ma la sua presenza si dimostrerà incisiva. E la sua identità, come l’unica possibile… Con La zona cieca Chiara Gamberale vince una scommessa letteraria tra le più difficili: trasformare una storia d’amore in una vicenda così carica di rivelazioni che sarà difficile abbandonare questo libro senza arrivare alla sua ultima pagina, al suo finale inaspettato.
(Ed. Bompiani)

Bibliografia Chiara Gamberale

Premio Campiello 2008