Nexus – Henry Miller

Incipit Nexus

“Uauf! Uauf uauf! Uauf! Uauf!”
Abbaiare nella notte. Abbaiare, abbaiare. Urlo, ma nessuno risponde. Grido, ma non c’è neancheun’eco.
«Che cosa vuoi: l’Oriente di Serse o l’Oriente di Cristo?»
Solo, con l’eczema del cervello.
Finalmente solo. Che meraviglia! Soltanto che non è quel che aspettavo. Se almeno fossi solo con Dio!
Uauf! Uauf uauf!
Con gli occhi chiusi, evoco la sua immagine. Eccola, galleggia nel buio, una maschera che emerge dal turbine: la bouche di Tilla Durieux, come un arco; denti bianchi, uguali; occhi scuri col neretto, palpebre d’un azzurro vischioso, lucente; capelli selvaggi e sciolti, neri come l’ebano. L’attrice dei Carpazi e dei tetti di Vienna. Sorta come Venere dalla pianura di Brooklyn.
“Uauf! Uauf uauf! Uauf! Uauf!”

Incipit tratto da:
Titolo: Nexus
Autore: Henry Miller
Traduzione: Adriana Pellegrini
Titolo originale: Nexus
Casa editrice: Feltrinelli

Bibliografia Henry Miller

Copertine di Nexus di Henry Miller

Incipit Nexus

Woof! Woof woof! Woof! Woof!
Barking in the night. Barking, barking. I shriek but no one answers. I scream but there’s not even an echo.
Which do you want—the East of Xerxes or the East of Christ?
Alone—with eczema of the brain.
Alone at last. How marvelous! Only it is not what I expected it to be. If only I were alone with God!
Woof! Woof! woof!
Eyes closed, I summon her image. There it is, floating in the dark, a mask emerging from the spindrift: the Tilla Durieux bouche, like a bow; white, even teeth; eyes dark with mascara, the lids a viscous, glistening blue; hair streaming wild, black as ebony. The actress from the Carpathians and the roof-tops of Vienna. Risen like Venus from the flatlands of Brooklyn.
Woof! Woof woof! Woof! Woof!

Incipit tratto da:
Title: Nexus
Author: Henry Miller
Language: English
Quarta di copertina / Trama

Nexus è il terzo volume delciclo la La crocifissione roesea,scritto tra il 1949 e il 1960, una trilogia cruciale perl’autore del Tropico del cancro. I tre libri, inizialmente banditi dalle autorità americane, rappresentano il percorso della cosidetta “illuminazione spirituale”di Miller attraverso l’arte e il sesso, fino alla sua piena consapevolezza di scrittore. In particolare, Nexus contiene importanti elementi autobiografici: con una prova straripante e piena di energia, il libro rievoca l’esperienza vissuta Miller tra il 1927 e il 1930, e racconta di come egli si sia trovato a poco a poco a essere fuori gioco dal proprio matrimonio. La moglie Mona stabilisce difatti una relazione sempre più intima con un’altra donna, Anastasia. La nuova coppia abbandona Miller a se stesso per fuggire a Parigi. Ma a un certo punto Mona ritorna da lui di propria volontà: insieme decideranno di stabilirsi ancora una volta a Parigi, la città tanto amata dallo scrittore americano.
(Ed. Feltrinelli; Universale Economica)

Indice cronologico opere Henry Miller