Il dolce domani – Banana Yoshimoto

Quando vidi quel bastone di ferro conficcato nella mia pancia pensai di non avere scampo: ormai ero morta.

Incipit Il dolce domani

Quando vidi quel bastone di ferro conficcato nella mia pancia pensai di non avere scampo: ormai ero morta.
Poi chissà perché fui colpita dalla ruggine che ne copriva l’intera superficie. L’istinto è imprevedibile: che differenza poteva mai fare, in quella condizione, se il bastone era arrugginito o nuovo di zecca?
D’istinto, infatti, provai una sensazione sgradevole e un pensiero prese il sopravvento: “È tutto arrugginito, accidenti”. Me lo ricordo bene. Lo sentii distintamente.
Allora avevo ventott’anni e credevo ancora che la vita durasse in eterno, o quasi. Quell’immagine si fissò dentro di me insegnandomi il principio che sta alla base di tutte le cose: “La morte è sempre a un passo da noi”. Ed è davvero solo un piccolo passo, pensai.
Poi il bastone fu rimosso, ma quella sensazione non mi abbandonò mai più.

Incipit tratto da:
Titolo: Il dolce domani
Autrice: Banana Yoshimoto
Traduzione: Gala Maria Follaco
In copertina: Shunsuke Iwata/amanaimages
Titolo originale: スイート ヒアアフター (Sweet hereafter)
Casa editrice: Feltrinelli

Bibliografia Banana Yoshimoto

Copertine di Il dolce domani di Banana Yoshimoto

Quarta di copertina / Trama

Sayoko e Yoichi hanno avuto un incidente, lei è rimasta gravemente ferita, lui invece non c’è più. La loro era una storia bellissima, in cui la scarsa volontà di impegnarsi era compensata da un amore profondo e libero, e senza di lui Sayoko si sente vuota, o forse, come le dice l’amico okinawano Shingaki, deve solo andarsi a riprendere il suo mabui. È proprio la ricerca del mabui, qualcosa che somiglia molto all’anima e che Sayoko non sa nemmeno se lo rivuole per davvero, il tema centrale di un romanzo che, con profondità e delicatezza, racconta il dolore e la rinascita di chi è sopravvissuto alla morte di qualcuno che amava.
Ambientato fra i templi e gli onsen di Kyoto, Il dolce domani, scritto all’indomani del terremoto e dello tsunami di Fukushima, è il messaggio di speranza che Banana Yoshimoto ha voluto dedicare alle popolazioni colpite.
Dopo un grave incidente e la morte del suo compagno, Sayoko non è più la stessa: ha imparato i segreti del mondo invisibile.
(Ed.Feltrinelli)

Indice cronologico opere Banana Yoshimoto