Informativa


L’amore non guasta – Jonathan Coe

Incipit L’amore non guasta

“Non dire sciocchezze, cara, no che non ci sarà una guerra atomica.”

“Sono quasi all’uscita 21. Dovrei essere a Coventry tra una ventina di minuti. Devo fare un salto all’università.”

“Quello che dice lui, scordatelo. Parla a vanvera. Il mondo è governato da persone equilibrate e ragionevoli, proprio come me e te.”

Incipit tratto da:

    • Titolo: L’amore non guasta
    • Autore: Jonathan Coe
    • Traduzione: Domenico Scarpa
    • Titolo originale: A Touch of Love
    • Casa editrice: Feltrinelli

Bibliografia Jonathan Coe

L'amore non guasta di Jonathan Coe

Incipit A Touch of Love

“Darling, don’t be silly, of course there isn’t going to be a nuclear war.


“I’m just approaching Junction 21. Should be in Coventry in about twenty minutes. I’ve got to call in at the university.


“Well, forget wath he said. He doesn’t know what he’s talking about. The world is run by sane and sensible people, just like you and me.

Incipit tratto da:

  • Title: A Touch of Love
  • Author: Jonathan Coe
  • Publisher: Penguin Books Ltd
  • Language: English

Quarta di copertina / Trama
Si direbbe che per Jonathan Coe il momento in cui si decide il destino di un individuo non sono i primi anni di vita, come suggerisce la psicoanalisi, ma quella sconfinata adolescenza e quel perpetuo fuoricorso che cominciano subito dopo aver lasciato il liceo e la famiglia e che corrispondono al vegetare dentro il calore debole ma protettivo di un’università di provincia, seguendo la trafila delle sessioni, degli esami, della laurea, di una tesi di dottorato sempre da scrivere e mai scritta. Robin si è laureato a Cambridge ma da oltre quattro anni sta preparando il dottorato a Coventry, cittadina rasa al suolo due volte, prima dalle bombe tedesche poi dall’ultraliberismo della signora Thatcher. Un male oscuro sembra consumarlo, forse il ricordo di un amore lontano e mai dichiarato che lo tortura come il primo giorno. Intorno a questo “male” e alla misteriosa tesi di dottorato di cui nessuno ha visto un rigo, monta un clima di catastrofe imminente. Basterebbe un “tocco d’amore”, forse. Forse l’amore non guasterebbe. Ma è proprio lì che Robin si scopre muto, impotente. Jonathan Coe tesse in questo suo secondo romanzo i primi fili di quell’immensa tela che sarà La famiglia Winshaw.
(Ed. Feltrinelli; Economica Universale)

Bibliografia Jonathan Coe

Lascia un commento

*
To prove that you're not a bot, enter this code
Anti-Spam Image