Il codice – Kathy Reichs

Incipit Il codice

97 giorni prima

Una brezza leggera sfiorava le dune di Turtle Beach.
Deboli folate che creavano turbini nella sabbia bianco-ossa prima di finire, sibilando, nella selva scura, poco oltre.
Il cielo era enorme, nero e senza luna. Per quanto il sole fosse tramontato da un pezzo, l’aria restava afosa, pesante e calda.
L’ennesima notte tranquilla a Loggerhead Island.
Ma non una notte normale.
Appena oltre il limitare degli alberi, sotto la sagoma incombente di Tern Point, un branco di scimmie si era assembrato tra i rami alti di un pino palustre.
In silenzio.
Intento a osservare il tappeto del bosco.
Sotto, in un piccolo terreno erboso che orlava le gigantesche radici della pianta, una pala si alzò, si abbassò, si alzò di nuovo. Un po’ di terriccio fresco finì sulla sommità di un cumulo che lambiva già i ginocchi.
La persona impegnata a scavare indossava uno spesso mantello marrone: un’assurdità in quella calura opprimente. Lo svolazzante indumento la inghiottiva, ricadendole fin sulle punte dei malconci stivali neri.
La fronte grinzosa brillava di sudore.
La figura fece una pausa, sorrise alle scimmie che la guardavano dall’alto, felice di condividere l’attimo.
Anni di attesa, poi mesi di pianificazione meticolosa.
Finalmente, era giunto il momento.
Il Gioco stava per iniziare.

Incipit tratto da:

Il codice - Kathy Reichs
Incipit Code
97 days earlier

Light breezes swept the dunes of Turtle Beach.
Gentle gusts that spun eddies in the bone-white sand before whistling into the dark woods beyond.
The sky was enormous, black and moonless. Though well past sunset, the air remained muggy, thick, and warm.
Another quiet night on Loggerhead Island.
But not business as usual.
Just past the tree line, beneath the looming hulk of Tern Point, a monkey troop clustered high up in the branches of a longleaf pine.
Silent.
Observing the forest floor.
Below, in a small meadow bordering the tree’s massive roots, a shovel rose, fell, rose again. Fresh dirt landed atop an already knee-high pile.
The digger wore a thick brown cloak, incongruous in the stifling heat. The billowing garment engulfed its owner, hung to the tips of battered black boots.
Sweat glistened on a crinkled brow.
The figure paused, smiled up at the simian audience, content to share the moment.
Years of waiting, then months of meticulous planning.
It was finally time.
The Game was about to begin.

Incipit tratto da:

  • Title: Code
  • Author: Kathy Reichs
  • Publisher: Penguin
  • Language: English

Quarta di copertina / Trama
I Virals, quattro amici che hanno sensi amplificati dopo aver contratto un virus di un lupo, si ritrovano coinvolti in una strana caccia al tesoro. Tutto ha inizio come un innocuo passatempo intrapreso per il puro gusto della sfida: i ragazzi devono localizzare con un GPS alcuni oggetti nascosti da un Game master. Ma la caccia prende una svolta oscura quando trovano una scatoletta decorata che nasconde un messaggio cifrato. Uno di loro, Shelton, decodifica il messaggio e all’improvviso quello che sembrava un gioco si trasforma in una realtà molto pericolosa. I Virals sono caduti nella tela di uno squilibrato che li conosce molto bene e sa come ricattarli per ottenere ciò che vuole…
(Ed. Rizzoli)

Bibliografia Kathy Reichs