Il colpo di grazia – Marguerite Yourcenar

Incipit Il Colpo di Grazia


Erano le cinque del mattino, pioveva, e Eric von Lhomond, ferito davanti a Saragozza, curato a bordo d’una nave ospedale italiana, aspettava al bar della stazione di Pisa il treno che lo avrebbe riportato in Germania.

Incipit tratto da:
Titolo: Il colpo di grazia
Autrice: Marguerite Yourcenar
Traduzione: Maria Luisa Spaziani
Titolo originale: Le coup de grâce
Casa editrice: Feltrinelli

Bibliografia Marguerite Yourcenar

Copertine di Il colpo di grazia di Marguerite Yourcenar

Incipit Le coup de Grâce

Il était cinq heures du matin, il pleuvait, et Éric von Lhomond, blessé devant Saragosse, soigné à bord d’un navire-hôpital italien, attendait au buffet de la gare de Pise le train qui le ramènerait en Allemagne.

Incipit tratto da:
Titre: Le coup de Grâce
Auteur: Marguerite Yourcenar
Editeur: Gallimard
Langue: Français
Quarta copertina / Trama

Degno di stare alla pari dei romanzi L’opera al nero e Le memorie di Adriano, che più hanno reso celebre e fatto amare Marguerite Yourcenar, di questo libro è stato detto che “durerà quanto la lingua francese”. Scritto tra Capri e Sorrento nel 1938 e pubblicato alla vigilia del secondo conflitto mondiale, Il colpo di grazia evoca un episodio di guerra civile avvenuto in Curlandia all’epoca dei putsch tedeschi contro il regime bolscevico, intorno al 1919-21. È una vicenda autentica, riferita all’autrice da un intimo amico del protagonista maschile. Romanzo di sottile, sconcertante ambigit’, Il colpo di grazia chiama il lettore a collaborare per sottrarre gli avvenimenti narrati da Eric von Lhomond, e specialmente d’immagine che egli propone di sé, a una deformazione che s’iscrive interamente nei rapporti complicati dell’amore e dell’odio. Eric è un aristocratico che patisce la sconfitta della Germania come li crollo del mondo materiale e ideologico in cui si è formato: non gli resta che difendere il castello in cui vive Co un amico Conrad de Reval, e la sorella di  questo, Sophie. Il dramma che si svolge fra i tre personaggi, e che si concluderà con un evento tragico dovuto alla ferocia delle guerre partigiane, ricalca l’aneddoto all’amico. Ma il tema centrale del libro è la solidarietà di destino tra esseri sottoposti alle stesse privazioni e agli stessi pericoli, un’intimità e somiglianza più forte dei conflitti della passione carnale o delle fedeltà  politiche, più forte persino dei rancori del desiderio frustrato o dalla vanità ferita. Quando alla fine Eric e Sophie si ritroveranno, sarà evidente il legame fraterno che li unisce qualunque cosa facciano, e che spiega la profondità stessa delle loro ferite: al punto in cui sono, poco importa che si siano odiati o amati, poco importa chi dei due o riceva la morta.
(Ed. Feltrinelli; Impronte)

Da questo romanzo il film Il colpo di grazia per la regia di Volker Schlöndorff (1976)

Copertina Film il colpo di grazia

Cronologia opere Marguerite Yourcenar