Informativa


Il corriere colombiano – Massimo Carlotto

Incipit Il Corriere Colombiano

Il corriere colombiano si sentì fottuto quando incontrò lo sguardo del poliziotto. Conosceva il genere d’occhiata. L’aveva vista mille volte nelle strade di Bogotà. Era quella che gli sbirri riservavano ad un sospettato prima di fermarlo. Si guardò attorno. Gli altri passeggeri del volo Air France Parigi-Venezia attendevano i bagagli chiacchierando, scherzando e ridendo. Come veri turisti. In mezzo a più di centocinquanta persone lo sbirro aveva deciso che lui era l’unico a non averne l’aria. Intuito da vero professionista. Il colombiano sbirciò con discrezione il poliziotto. Il tizio continuava a fissarlo. Il panico cominciò ad invadergli lo stomaco pieno di ovuli di cocaina: pura, colombiana. La migliore sul mercato.

Incipit tratto da:

Bibliografia Massimo Carlotto

Il corriere colombiano di Massimo Carlotto

Quarta di copertina / Trama
L’Alligatore è in crisi. L’ex galeotto, ex cantante di blues, ora detective per necessità economiche e voglia di giustizia, si accorge che il gioco si è fatto più duro, è cresciuta la violenza, le vecchie regole sono saltate – quelle della criminalità e quelle degli sbirri – e soprattutto chi tira le fila è troppo in alto, troppo potente. L’indagine affidatagli lo porta questa volta nel mondo della droga. Per coprire un operazione speciale, i corpi scelti delle forze dell’ordine incastrano un innocente con l’accusa di spaccio di cocaina colombiana. Tirarlo fuori di galera non sarà facile, anche perché l’uomo ha comunque dei conti in sospeso con la polizia.
L’Alligatore, assieme ai due “soci” Rossini e Max la Memoria, va allo scontro con i narcotrafficantes colombiani guidati dalla spietata Tía, con gli spacciatori di ecstasy che riforniscono le scuole e discoteche del Triveneto, con le forze dell’ordine che giocano sporco anche loro. In questa guerra veloce, confusa e feroce, chi può vincere e chi può salvarsi l’anima? I cattivi sono tanti , e peggiori di prima. Ma i buoni chi sono? L’Alligatore ci sta pensando.
(Ed. e/o; Noir Dal Mondo)

Bibliografia Massimo Carlotto

Lascia un commento

*
To prove that you're not a bot, enter this code
Anti-Spam Image