Informativa


Il custode del faro – Jeanette Winterson

Incipit Il Custode Del Faro

Mia madre mi chiamò Silver. Nel mio nome il marchio del metallo prezioso e l’anima del pirata.

Non ho un padre e fin qui non c’è nulla di strano: anche per i bambini che ce l’hanno vederlo è spesso una sorpresa. Quanto al mio, dal mare è arrivato e per mare è ripartito. Era imbarcato su un peschereccio che aveva cercato riparo da noi, una notte in cui le onde s’infrangevano come vetro scuro. Il suo scafo malconcio si trattenne in porto giusto il tempo perché lui gettasse l’ancora dentro mia madre.
Miriadi di bambini lottarono per la vita.
Fui io a vincere.

Incipit tratto da:

Il custode del faro - Jeanette Winterson
Incipit Lighthousekeeping

My mother called me Silver. I was born part precious metal part pirate.
I have no father. There’s nothing unusual about that – even children who do have fathers are often surprised to see them. My own father came out of the sea and went back that way. He was crew on a fishing boat that harboured with us one night when the waves were crashing like dark glass. His splintered hull shored him for long enough to drop anchor inside my mother.
Shoals of babies vied for life.
I won.

Incipit tratto da:

  • Title: Lighthousekeeping
  • Author: Jeanette Winterson
  • Publisher: Random House
  • Language: English

Quarta di copertina / Trama
Rimasta orfana, la piccola Silver viene adottata da Pew, un gentile e misterioso personaggio senza età che vive nel faro di Cape Wrath. Nell’occuparsi teneramente di lei, Pew le racconta antiche storie incentrate sul desiderio, sullo sradicamento, sui legami e sulle assenze che segnano la nostra vita.
Le racconta in particolare la storia di Babel Dark, un reverendo locale dell’Ottocento che ha vissuto due vite, una pubblica avvolta nell’oscurità e una privata immersa nella luce. Come un’incarnazione di Jekyll/Hyde.
Le storie di Pew si aprono sotto gli occhi di Silver come una mappa da seguire per penetrare nella propria oscurità. Piccola Ulisse dei giorni nostri, Silver comincia così un viaggio dentro le storie che ci raccontiamo, storie d’amore e privazione, di passione e desiderio, viaggi infiniti attraverso il tempo e lo spazio che approdano spesso sulle rive del tradimento. Storie come “bagliori nel tempo” che accompagneranno Silver fino al momento in cui riuscirà a dire: io ti amo, “le tre parole più difficili del mondo”.
(Ed. Mondadori; Scrittori Italia e Stranieri)

Bibliografia Jeanette Winterson

Lascia un commento

*
To prove that you're not a bot, enter this code
Anti-Spam Image