La confraternita dell’uva – John Fante

Incipit La confraternita dell’uva

Una sera, lo scorso settembre, telefona mio fratello da San Elmo per informarmi che mamma e papà avevano tirato in ballo un’altra volta la faccenda del divorzio.
“Bè, che c’è di nuovo?”.
“Stavolta fanno sul serio” disse Mario.

Incipit tratto da:

    • Titolo: La Confraternita del Chianti o La confraternita dell’uva
    • Autore: John Fante
    • Traduzione: Francesco Durante
    • Titolo originale: The Brotherhood of the Grape
    • Casa editrice: Einaudi

Bibliografia John Fante

Copertine di La confraternita dell’uva di John Fante

Incipit The Brotherhood of the Grape

One night last September my brother phoned from San Elmo to report that Mama and Papa were again talking about divorce.
“So what else is new?”
“This time it’s for real,” Mario said.

Incipit tratto da:
Title: The Brotherhood of the Grape
Author: John Fante
Publisher: Black Sparrow Press
Language: English
Quarta di copertina / Trama

«Me ne sto seduto nella mia stanza piccola e sudicia a succhiarmi il pollice cercando di scrivere un romanzo… La storia di quattro italiani vecchi e ubriaconi di Roseville». Il romanzo è La confraternita dell’uva, pubblicato per la prima volta nel 1974 e destinato a diventare uno dei libri piú amati di Fante. Al centro si erge ingombrante e granitica la figura del padre, Nick Molise, il tirannico e orgoglioso primo scalpellino d’America – o cosí almeno lui crede di essere. L’immigrato di prima generazione nel quale, come nel gruppo dei suoi compaesani, Fante racchiude il ritratto piú nitido della prima generazione italoamericana, quel mondo di uomini di testarda virilità guardati con inorridita inquietudine dagli americani persuasi «che gli italiani fossero creature di sangue africano, che girassero tutti col coltello, e che la nazione si trovasse ormai nelle grinfie della mafia». Un’elegia dissacrante e commovente che tocca fino alle lacrime.
(Ed. Einaudi)

Cronologia opere John Fante