Alla fine di un giorno noioso – Massimo Carlotto

Incipit Alla fine di un giorno noioso

Alla fine di un giorno noioso l’avvocato, nonché onorevole della Repubblica, Sante Brianese entrò alla Nena con il suo solito passo deciso.
Un attimo dopo apparvero sulla porta la segretaria e il portaborse. Ylenia e Nicola. Belli, eleganti, giovani, sorridenti. Sembravano usciti da una serie televisiva americana.
Era l’ora dell’aperitivo, un viavai continuo di gente, bicchieri e stuzzichini. All’esterno stufe a forma di fungo riscaldavano una fitta schiera di fumatori.
Conoscevo quasi tutti. Avevo selezionato la clientela negli anni con pazienza certosina.

Incipit tratto da:

    • Titolo: Alla fine di un giorno noioso
    • Autore: Massimo Carlotto
    • Casa editrice: e/o

Bibliografia Massimo Carlotto

Copertina di Alla fine di un giorno noioso di Massimo Carlotto

Quarta di copertina / Trama

In una tranquilla città del Veneto Giorgio Pellegrini gestisce un vivace locale alla moda:giocattolo perfetto con cui siglare accordi sottobanco con politici corrotti, giri clandestini di prostituzione d’alto bordo, traffici illegali e appalti truccati. Ed è a causa di un investimento immobiliare mal gestito che si ritrova con due milioni di euro in meno. Il suo avvocato Sante Brianese, ora onorevole, lo convince che si è trattato di sfortuna. Eppure qualcosa non torna. Nonostante abbia annegato in un pozzo di soldi il suo istinto criminale, Giorgio è e rimane un predatore: l’odore di truffa lo sente da lontano.
E infatti, non appena batte la pista del tradimento, le ricerche lo catapultano all’inferno. Fra pestaggi, Ricatti, triangoli erotici, omicidi, Pellegrini scatena una guerra. E mentre gli equilibri criminali si rompono, precipitandolo in una girandola impazzita di doppi e tripli giochi, sarà costretto a ricorrere al suo genio criminale per tentare di arrivare vivo alla fine della corsa.
Con Alla fine di un giorno noioso Massimo Carlotto firma ancora una volta una macchina narrativa perfetta, il sequel di Arrivederci amore, ciao, il libro che gli è valso una nomination agli Edgar Awards consacrandolo maestro del noir a livello mondiale.
Un romanzo adrenalinico e crudele, dalle sequenze narrative sghembe e inquietanti, con lampi di puro fascino che imprimono
alla storia una luce velenosa. Ritmi sincopati e atmosfere dark completano una danza macabra destinata a colpire il cuore
dei lettori.
(Ed. e/o)

Indice cronologico opere Massimo Carlotto