Fiume di sangue – Jeffery Deaver

Incipit Fiume di sangue

Voleva soltanto una cassa di birra.
E a quanto sembrava se la sarebbe dovuta procurare da solo.
Stile gliel’aveva detto in questi termini: «Dietro una Yamaha non so se riesco a caricare una cassa di Labatts».
«Okay», aveva risposto Pellam al cellulare.
«Se ne vuoi una confezione da sei, ce la faccio. Ma il portapacchi è un po’ ballerino. Immagino di dovertelo rimborsare. Il portapacchi, intendo. Mi dispiace.»
La moto era di proprietà della compagnia di produzione, ma era stata affidata a Pellam il quale l’aveva a sua volta prestata a Stile, lo stuntman. Pellam aveva preferito non chiedergli che cosa stava combinando quando aveva rotto il portapacchi.
«Okay», ripeté. «Me ne procuro una io.»
Riattaccò. Prese il suo giubbotto marrone dall’armadietto del Winne-bago, tentando di ricordarsi dove aveva visto uno spaccio di bevande. Il Riverfront Deli non era molto lontano, ma la data del prossimo rimborso spese sì e a Pellam non andava di sborsare 26,50 dollari per una cassa di birra, anche se veniva dal Canada.

Incipit tratto da:

    • Titolo: Fiume di sangue
    • Autore: Jeffery Deaver
    • Traduzione: Cristiana Astori
    • Titolo originale: Bloody River Blues
    • Casa editrice: Rizzoli

Bibliografia Jeffery Deaver

Fiume di sangue di Jeffery Deaver

Incipit Bloody River Blues

All he wanted was a case of beer.
And it looked like he was going to have to get it himself.
The way Stile explained it, “I can’t hardly get a case of Labatts on the back of a Yamaha.”
“That’s okay,” Pellam said into the cellular phone.
“You want a six-pack, I can handle that. But the rack’s a little loose. Which I guess I owe you. The rack, I mean. Sorry.”
The motorcycle was the film company’s but had been issued to Pellam, who had in turn loaned it to Stile. Stile was a stuntman. Pellam chose not to speculate on what he had been doing when the rack got broken.
“That’s okay,” Pellam said again. “I’ll pick up a case.”
He hung up the phone. He got his brown bomber jacket from the front closet of the Winnebego, trying to remember where he’d seen the discount beverage store. The Riverfront Deli was not far away but the date of his next expense check was and Pellam did not feel inclined to pay $26.50 for a case, even if it had been imported all the way from Canada

Incipit tratto da:

  • Title: Bloody River Blues
  • Author: Jeffery Deaver
  • Publisher: Pocket Books
  • Language: English

Quarta di copertina / Trama
John Pellam, professione “location scout”, viaggia per l’America in cerca dei luoghi ideali in cui girare nuovi film. A bordo del suo camper, approda a Maddox, sonnolenta cittadina sulle rive del Missouri: è la scenografia perfetta per il film alla Bonnie & Clyde cui sta lavorando. Ma, poco dopo l’arrivo di John, quasi sotto i suoi occhi si svolge un mortale regolamento di conti. Sospettato (a torto) di aver visto più di quanto avrebbe dovuto, Pellam diviene un uomo a cui troppi danno la caccia: i criminali che lo vogliono mettere a tacere per sempre, la polizia, l’Fbi e infine una misteriosa bionda. Per salvarsi John sarà costretto a trasformarsi da preda in cacciatore. Brillante prova di un Deaver agli esordi, Fiume di sangue, come gli altri due episodi della serie che vede protagonista John Pellam (Sotto terra e L’ultimo copione di John Pellam) conferma il talento del “più grande tra gli autori di thriller dei giorni nostri”.
(Ed. Rizzoli BUR; Narrativa)

Bibliografia Jeffery Deaver