Fuochi – Marguerite Yourcenar

Incipit Fuochi

Bruciato da più fuochi… Bestia stanca, uno staffile di fiamme mi colpisce le reni. Ho ritrovato il vero senso delle metafore dei poeti. mi sveglio ogni notte nell’incendio del mio stesso sangue.

Incipit tratto da:
Titolo: Fuochi
Autrice: Marguerite Yourcenar
Traduzione: Maria Luisa Spaziani
Titolo originale: Feux
Casa editrice: Fabbri

Bibliografia Marguerite Yourcenar

Copertine di Fuochi di Marguerite Yourcenar
Quarta Copertina / Trama

“Nato da una crisi passionale, Fuochi si presenta come una raccolta di poesie d’amore, o, se si preferisce, come una serie di prose liriche collegate fra loro sulla base di una certa reazione dell’amore. Come tale, l’opera non ha bisogno di commenti, in quanto l’amore totale, imponendosi alla vittima come malattia e insieme come vocazione, è da sempre una realtà dell’esperienza e un tema tra i più visitati dalla letteratura. Si può tutt’al più ricordare che ogni amore vissuto, come quello che ha dato origine al libro, si fa e poi si disfa all’interno di una determinata situazione, grazie a un complesso miscuglio di sentimenti e circostanze che in un romanzo formerebbero la trama stessa della vicenda mentre in poesia sono il punto di partenza del canto.”
Dalla prefazione dell’autrice
(Ed.  Bompiani)

Cronologia opere Marguerite Yourcenar