L’isola delle voci – Robert Louis Stevenson

Incipit L’isola delle voci

Keloa era marito di Lehua, figlia di Kalamake, lo stregone di Molokai, e viveva con il padre di sua moglie.
Non c’era persona più astuta di quel mago; leggeva negli astri, sapeva trarre gli aruspici dai cadaveri e dagli spiriti maligni, inoltre era capace di inerpicarsi fin sulle vette più alte delle montagne o penetrare nelle regioni dei folletti dove tendeva trappole per catturare gli spiriti degli antichi.

Incipit tratto da:
Titolo: L’isola delle voci
Autore: Robert Louis Stevenson
Traduzione: Attilio Brilli
Titolo originale: The isle of voices
Casa editrice: Mondadori

Bibliografia Robert L. Stevenson

Copertine di L’isola delle voci di Robert L. Stevenson

Incipit The Isle of Voices

Keola was married with Lehua, daughter of Kalamake, the wise man of Molokai, and he kept his dwelling with the father of his wife. There was no man more cunning than that prophet; he read the stars, he could divine by the bodies of the dead, and by the means of evil creatures: he could go alone into the highest parts of the mountain, into the region of the hobgoblins, and there he would lay snares to entrap the spirits of the ancient.

Incipit tratto da:
Title: The Isle of Voices
Author: Robert Louis Stevenson
Publisher: eBooks@Adelaide
Language: English

Cronologia opere Robert L. Stevenson