Informativa


Kay Scarpetta – Patricia Cornwell

Incipit Kay Scarpetta

Frammenti di tessuto cerebrale, simili a lanugine umida e grigia, punteggiavano le maniche del camice macchiato di sangue della dottoressa Kay Scarpetta. Si sentivano lo scroscio dell’acqua corrente nei lavabi d’acciaio e il ronzio della sega Stryker, e nella aria aleggiava polvere d’osso fine come farina. Tre tavoli erano occupati, e si attendevano altri cadaveri. Era martedì 1 gennaio, il giorno di Capodanno.

Incipit tratto da:

    • Titolo: Kay Scarpetta
    • Autrice: Patricia Cornwell
    • Traduzione: Annamaria Biavasco e Valentina Guani
    • Titolo originale: Scarpetta
    • Casa editrice: Mondadori

Bibliografia Patricia Cornwell

Kay Scarpetta di Patricia Cornwell
Incipit Scarpetta

Brain tissue clung like wet, gray lint to the sleeves of Dr. Kay Scarpetta’s surgical gown, and the front of it was splashed with blood. Stryker saws whined, running water drummed, and bone dust sifted through the air like fl our. Three tables were full. More bodies were on the way. It was Tuesday, January 1, New Year’s Day.

Incipit tratto da:

  • Title: Scarpetta
  • Author: Patricia Cornwell
  • Publisher: Penguin Group
  • Language: English

Quarta di copertina / Trama
Abbandonato il suo lavoro di patologa forense a Charleston, in South Carolina, Kay Scarpetta viene convocata dal dipartimento di polizia di New York per esaminare un paziente dell’ospedale psichiatrico di Bellevue accusato di omicidio, il quale ha espressamente fatto il suo nome e non intende parlare con nessun altro.
Quando entra nella cella, Kay si trova di fronte a un uomo affetto da nanismo, ferito ma ritenuto ancora così pericoloso da trovarsi ammanettato e incatenato. Tuttavia, Oscar Bane sostiene di non essere lui l’autore del delitto e racconta a Kay una storia incredibile, secondo la quale le ferite che ha sul corpo sarebbero sì state provocate durante il delitto di Terri Bridges, la sua ragazza, ma che il responsabile sarebbe qualcun altro. Qualcuno che lo ha spiato, seguito, studiato e che infine ha aggredito lui e Terri.
Sembra una storia poco credibile, e Oscar potrebbe facilmente essere uno psicopatico, ma le torture e le mutilazioni che Terri ha subito sono altrettanto al limite dell’incredibile. E poco dopo, un nuovo terribile omicidio viene commesso: prima di colpire, l’assassino ha seguito e studiato con agghiacciante maniacalità la sua vittima.
Così, assieme allo psicologo forense Benton, da poco suo marito, e Lucy, la nipote anch’essa trasferitasi a New York per lavorare come analista informatico, Kay comincia un’indagine che attraversa le strade della città e le pieghe più buie di Internet, per scoprire che l’omicida potrebbe essere in realtà molto più vicino di quanto creda…
A vent’anni da Postmortem, romanzo che presentava Kay Scarpetta al pubblico, Patricia Cornwell ritorna con una nuova, straordinaria indagine, dimostrando, ancora una volta, di saper raccontare le più profonde oscurità umane come nessun altro.
(Ed. Mondadori; Omnibus)

Bibliografia Patricia Cornwell

Lascia un commento

*
To prove that you're not a bot, enter this code
Anti-Spam Image