Informativa


Il libro delle anime – Glenn Cooper

Incipit Il libro delle anime

Dopo oltre trent’anni nell’antiquariato librario, Toby Parfitt sapeva che l’unico momento in cui non poteva trattenere un brivido di eccitazione era quando infilava le mani in una cassa da imballaggio appena arrivata.
La sala di catalogazione della casa d’aste Pierce & Whyte si trovava nel seminterrato, perfettamente isolata dal rumore del traffico di Kensington High Street, a Londra. Toby stava bene lì, nel silenzio del suo comodo e vecchio laboratorio, coi tavoli di quercia levigata, con le lampade a collo di cigno e con gli sgabelli ben imbottiti. L’unico rumore era era il gradevole fruscio della carta da imballaggio che lui tirava fuori a manciate e getta via.
Ma, con sue grande irritazione, quel momento venne disturbato da un respiro affannoso e sibilante.
Toby alzò gli occhi sul viso butterato di Peter Nieve e lo salutò con un cenno del capo. Il piacere della scoperta era rovinato. Non poteva mica dire al ragazzo di levarsi dai piedi, no?

Incipit tratto da:

    • Titolo: Il libro delle anime
    • Autore: Glenn Cooper
    • Traduzione: Gian Paolo Gasperi e Velia Februari
    • Titolo originale: Book of Souls
    • Casa editrice: Nord

Bibliografia di Glenn Cooper

Il libro delle anime di Glenn Cooper

Incipit Book of Souls

After thirty-odd years in the rare books business Toby Parfitt found the only time he could reliably and deliciously muster a frisson of excitement was the moment when he would delicately stick his hands into a packing crate fresh from the loading dock.
The intake and catalogue room of Pierce & Whyte Auctions was in the basement, deeply-insulated from the rumbling traffic of London’s Kensington High Street. Toby was content to be in the silence of this comfortable old work room with its smooth oak tables, swan-neck lamps and nicely padded stools. The only noise was the pleasant rustling of handfuls of shredded packing paper as he scooped them out and binned them, and then, disconcertingly, asthmatic breathing and a thin-chested wheeze intruded.
He looked up at the blemished face of Peter Nieve and grudgingly acknowledged him with a perfunctory bob of his head. The pleasure of discovery would, alas, be tainted. He couldn’t tell the youth to bugger off, could he?

Incipit tratto da:

  • Title: Book of Souls
  • Author: Glenn Cooper
  • Publisher: Harper
  • Language: English

Quarta di copertina / Trama
È un libro, un semplice libro antico.
Ma custodisce un segreto.
Un segreto che è stato scritto col sangue nel 1297, da innumerevoli scrivani coi capelli rossi e con gli occhi verdi, forse toccati dalla grazia divina, forse messaggeri del diavolo. Che è riapparso nel 1334, in una lettera vergata da un abate ormai troppo anziano per sopportare il peso di quel mistero. Che, nel corso del XVI secolo, ha illuminato la strada di un teologo, i sogni di un visionario e le parole di un genio.
È un libro, un semplice libro antico.
Ma sta per scatenare l’inferno.
Perché quel libro dovrebbe trovarsi nella Biblioteca dei Morti, la sconfinata raccolta di volumi in cui è riportata la data di nascita e di morte di tutti gli uomini vissuti dall’VIII secolo in poi. E, dopo essere rimasto sepolto sotto la polvere della Storia per oltre settecento anni, adesso è riemerso ed è diventato un’ossessione per Will Piper, deciso a cancellare il dolore che la Biblioteca ha portato nella sua vita; per Henry Spence, che ha dedicato la sua esistenza alla soluzione dell’enigma e che ormai ha i giorni contati; per Malcolm Frazier, il capo della sicurezza della Biblioteca, determinato a uccidere pur d’impedire al mondo di conoscere la verità. Un’ossessione che inevitabilmente porta altro dolore, altri enigmi, altro sangue.
È un libro, un semplice libro antico.
Ma è il Libro delle Anime.
E il suo segreto è il nostro destino.
(Edizioni Nord; Narrativa)

Bibliografia di Glenn Cooper