Informativa


La moglie del generale – Joseph O’Connor

Incipit La moglie del generale

Sorgeva un quarto di luna mentre lei, a passo svelto, se ne andava da Baton Rouge: attraverso i quartieri malfamati della città, poi attraverso la zona dei neri e quella degli irlandesi, oltre il manipolo di sentinelle nordiste in Telegraph Road, dove la fila dei cannoni dell’Unione aveva le bocche puntate verso nord; e infine sul viadotto per inoltrarsi nella palude cinta da palizzate dove una volta, non molto tempo prima, si uccidevano di lavoro gli schiavi. Era il 17 gennaio del 1865. La fine della Guerra era vicina.

Incipit tratto da:

  • Titolo: La moglie del generale
  • Autore: Joseph O’Connor
  • Traduzione: Massimo Bocchiola
  • Titolo originale: Redemption Falls
  • Casa editrice: Guanda

La moglie del generale - Joseph O Connor
Incipit Redemption Falls

The quarter-light was rising as shee hurried out from Baton Rouge: through the criminal districts of town, then the black section, then the irish, past the clustered Union sentries on the Telegraph road, the maws of Federal cannons ranked and aimed toward the north, then onward over the viaduct into barricaded swampland where once, not long ago, the slaves had toiled. It was January the 17th, 1865. The end of the War was coming.

Incipit tratto da:

  • Title: Redemption Falls
  • Author: Joseph O’Connor
  • Publisher: Simon & Schuster
  • Language: English

Quarta di copertina / Trama
Mentre la Guerra civile americana è ormai alla fine, a Redemption Falls, la capitale di un immaginario territorio di frontiera nel Nordovest degli Stati Uniti, James O’Keeffe fatica a svolgere il ruolo di governatore, abbandonato da Washington e guardato con sospetto dai suoi rudi concittadini. Irlandese di nascita, con un rocambolesco passato da oppositore della Corona britannica, O’Keeffe è sposato con un’ereditiera di New York, la bella e ombrosa Lucia-Cruz McLelland. Quando, dopo anni di separazione, Lucia decide di raggiungere il marito nei selvaggi territori del West, trova non solo un uomo spaesato e distante, ma anche, con lui, un misterioso ragazzino, probabilmente uno dei tanti orfani del conflitto.
Né lei né O’Keeffe possono immaginare che, dal Sud al Nord, una giovane donna stia attraversando il paese alla ricerca proprio di quel ragazzino, in un lungo viaggio che avrà conseguenze sorprendenti sulla loro vita e sul destino di molte altre persone. Con uno sguardo insieme intimo e grandioso, Joseph O’Connor costruisce un’epopea sulla guerra, l’amore e il perdono, dove la redenzione è sempre possibile, dando voce a schiavi e presidenti, a banditi e sceriffi, a indiani e illetterati.
(Ed.Guanda)

Bibliografia Joseph O’Connor

Lascia un commento

*
To prove that you're not a bot, enter this code
Anti-Spam Image