Morte sul fiume – P.D. James

Incipit Morte sul fiume

Per una stenodattilografa a giornata assistere alla scoperta di un cadavere il primo giorno di un nuovo incarico rappresenta un caso, se non unico, almeno tanto raro da non poter essere considerato un rischio del mestiere. Certamente Mandy Price, diciannove anni e due mesi, astro indiscusso dell’agenzia della signora Crealey, “L’Impareggiabile – Segretarie a giornata”, non si era predisposta al colloquio presso la Peverell Press, quella mattina di martedì, 14 settembre, con maggior emozione di quanta non provasse di solito all’inizio di un nuovo lavoro, un’emozione che non era mai intensa e nasceva, più che dall’ansia di riuscire a soddisfare le aspettative del suo futuro datore di lavoro, dall’incertezza che il datore di lavoro fosse in grado di soddisfare le sue. Aveva saputo che c’era un posto disponibile il venerdì precedente, quando, alle sei, era andata all’agenzia a ritirare il compenso per due noiosissime settimane passate con un principale che considerava la segretaria un elemento di prestigio ma non sapeva metterla in condizione di esercitare le proprie capacità, così che ora lei aspirava a qualcosa di nuovo e, possibilmente, stimolante, anche se, forse, non tanto stimolante quanto si era rivelato in realtà il nuovo impiego.

Incipit tratto da:

    • Titolo: Morte sul fiume
    • Autrice: P.D. James
    • Traduzione: Luciana Crepax
    • Titolo originale: Original Sin
    • Casa editrice: Mondadori

Bibliografia di P.D. James

Morte sul fiume di P.D. James

Incipit Original Sin

For a temporary shorthand-typist to be present at the discovery of a corpse on the first day of a new assignment, if not unique, is sufficiently rare to prevent its being regarded as an occupational hazard. Certainly Mandy Price, aged nineteen years two months, and the acknowledged star of Mrs. Crealey’s Nonesuch Secretarial Agency, set out on the morning of Tuesday 14 September for her interview at the Peverell Press with no more apprehension than she usually felt at the start of a new job, an apprehension which was never acute and was rooted less in any anxiety whether she would satisfy the expectations of the prospective employer than in whether the employer would satisfy hers. She had learned of the job the previous Friday, when she called in at the agency at six o’clock to collect her pay after a boring two-week stint with a director who regarded a secretary as a status symbol but had no idea how to use her skills, and she was ready for something new and preferably exciting, although perhaps not as exciting as it was subsequently to prove.

Incipit tratto da:

  • Title: Original Sin
  • Author: P.D. James
  • Publisher: Vintage Books
  • Language: English

Risvolto di copertina / Trama
Un sontuoso palazzo in stile veneziano sulle rive del Tamigi. È la sede di un’importante casa editrice. Ma è anche il luogo in cui troppe persone muoiono misteriosamente. Suicidi e omicidi di cui non si riesce a capire la ragione. Un’amante delusa, un manoscritto respinto, un serpente di stoffa. L’ispettore Adam Dalgliesh deve districare il confuso groviglio di indizi e moventi che gli si para dinnanzi. Deve riuscire a guardare al di là delle passioni e dei furori del presente per scoprire, nel passato, il seme dell’odio. Fino a cogliere il filo che lega una serie di delitti d’alta scuola raccontati nello stile elegante e affilatissimo di P.D. James.
(Ed. Mondadori; Coll. La Signora del Delitto)

Bibliografia di P.D. James