Informativa


Nell’azzurro – Grazia Deledda

Uncipit Nell’azzurro

Vi parrà un romanzo, o mia bionda e piccola lettrice, ma è una storia vera: tanto vera che io, per narrarvela, cambio i nomi delle persone e dei luoghi alle quali e nei quali accadde.
Figuriamoci in Sardegna, nella mia verde e sconosciuta Sardegna, e cominciamo.

Si chiamava Cicytella, nome che nei nostri dialetti sardi significa Franceschina: niente altro che Cicytella, perché non aveva famiglia, non aveva nome: probabilmente era una trovatella, ma nessuno era anche certo di ciò. Dieci o dodici anni prima un vecchio pastore che cambiava il gregge dalla pianura alla montagna, all’entrata dei boschi, sul musco verde di un maso, aveva trovato una piccola bambina, riccamente vestita, ma quasi morta dalla fame. Figuratevi la sua meraviglia e un pò anche il suo dispetto: perché quel vecchio pastore , che si chiamava zio Bastiano, era un uomo a cui i bambini davano orribilmente ai nervi, se vi potevano essere nervi sotto l’epidermide nera del suo corpo.
(Vita Silvana)

Incipit tratto da:

    • Titolo: Nell’azzurro
    • Autrice: Grazia Delledda
    • Curatore: Roberto Mura
    • Casa editrice: Davide Zedda Editore

Bibliografia di Grazia Deledda

Nell’azzurro di Grazia Deledda

Lascia un commento

*
To prove that you're not a bot, enter this code
Anti-Spam Image