Niente resurrezioni, per favore – Fred Uhlman

Incipit Niente resurrezioni, per favore

Si fermò e si guardò intorno.
Era questa la città che lo avevano costretto a lasciare vent’anni fa?
Non potevano esserci dubbi. La hostess dell’aereo l’aveva annunciata, il nome era scritto a caratteri scatola sull’aeroporto. D’impulso aveva afferrato la valigia appena l’apparecchio si era arrestato, ed era sceso. Non sapeva spiegarsi perché l’aveva fatto. È vero, si era trastullato con l’idea di sostarvi una notte interrompendo il volo di ritorno verso l’America, ma l’aveva respinta. Perché recarsi là, quando nulla poteva distruggere il passato, quando da quella visita non poteva aspettarsi altro che dolore?

Incipit tratto da:

    • Titolo: Niente resurrezioni, per favore
    • Autore: Fred Uhlman
    • Traduzione: Elena Bona
    • Titolo originale: No resurrection, please
    • Casa editrice: TEA

Bibliografia Fred Uhlman

Niente resurrezioni, per favore - Fred Uhlman

Quarta di copertina / Trama
Simon Elsas torna in Germania, nella sua città natale, che aveva abbandonato trent’anni prima per sfuggire alla persecuzione razzista. I brucianti ricordi lo inducono a fermarsi nei luoghi della sua gioventù forse per cercare risposte ai dubbi della memoria. Nell’arco di ventiquattr’ore incontra i vecchi compagni di scuola, sfigurati dalla guerra; poi Charlotte, il suo grande amore, anch’essa segnata dal tempo. Ma su tutti grava l’orribile sospetto di complicità con il regime nazista e la ferita di Simon non può richiudersi.
(Ed. TEA; TEADUE)

Bibliografia Fred Uhlman