L’ombra del sicomoro – John Grisham

Incipit L’ombra del sicomoro

Trovarono Seth Hubbard nel posto in cui aveva detto di essere, anche se non esattamente nelle condizioni previste. Era all’estremità di una corda, a un metro e ottantatré centimetri da terra, e ondeggiava appena nel vento. C’era un fronte temporalesco in transito e Seth era fradicio quando lo trovarono, non che la cosa fosse significativa. Qualcuno avrebbe poi sottolineato che non c’era fango sulle scarpe e nessuna impronta sotto di lui, per cui probabilmente era già lì appeso quando aveva cominciato a piovere. Aveva importanza? In fin dei conti, no.

Incipit tratto da:

    • Titolo: L’ombra del sicomoro
    • Autore: John Grisham
    • Traduzione: Nicoletta Lamberti, Gaetano Luigi Staffilano
    • Titolo originale: Sycamore Row
    • Casa editrice: Mondadori

Bibliografia John Grisham

L'ombra del sicomoro di John Grisham

Incipit Sycamore Row

They found Seth Hubbard in the general area where he had promised to be, though not exactly in the condition expected. He was at the end of a rope, six feet off the ground and twisting slightly in the wind. A front was moving through and Seth was soaked when they found him, not that it mattered. Someone would point out that there was no mud on his shoes and no tracks below him, so therefore he was probably hanging and dead when the rain began. Why was that important? Ultimately, it was not.

Incipit tratto da:

  • Title: Sycamore Row
  • Author: John Grisham
  • Publisher: Doubleday
  • Language: English

Quarta di copertina / Trama
Clanton, Ford County, 1988. Seth Hubbard è un uomo molto ricco che sta morendo di cancro ai polmoni. Non si fida di nessuno ed è molto attento alla sua vita privata e ai suoi segreti. Ha due ex mogli, due figli con cui non ha rapporti e un fratello sparito nel nulla da moltissimi anni.
Il giorno prima di impiccarsi a un sicomoro, Seth scrive di suo pugno un nuovo testamento nel quale esclude la sua famiglia dall’eredità e lascia tutto ciò che possiede a Lettie, l’ignara domestica di colore che lo ha assistito prima e durante la malattia. Spedisce il testamento all’avvocato Jake Brigance, che si ritrova per le mani un caso davvero scottante.
Molte sono infatti le domande cui lui ora deve dare una risposta: perché Seth ha lasciato le sue ingenti fortune alla sua donna di servizio? Forse le cure per il cancro hanno offuscato la sua mente? E tutto questo cosa ha a che fare con quel pezzo di terra un tempo noto come Sycamore Row? Ha così inizio una drammatica controversia tra coloro che si considerano i legittimi eredi, Lettie e un’intera comunità segnata da pregiudizi e tensioni mai sopite.
Con L’ombra del sicomoro John Grisham ritorna venticinque anni dopo all’ambientazione e alle atmosfere del suo primo romanzo, Il momento di uccidere, considerato ormai un classico, di cui questo nuovo legal thriller è il seguito, e al suo battagliero protagonista, l’avvocato Jake Brigance, di nuovo alle prese con una vicenda caratterizzata da discriminazione razziale, ingiustizia, avidità.
Intrigo, suspense e una trama davvero appassionante sono gli ingredienti di questo successo annunciato che conferma ancora una volta lo straordinario talento narrativo di John Grisham, da un quarto di secolo sempre in testa alle classifiche.
(Ed. Mondadori; Narrativa Moderna e Contemporanea)

Bibliografia John Grisham