Informativa


Il padiglione d’oro – Yukio Mishima

Incipit Il padiglione d’oro

Mio padre mi aveva parlato spesso del Padiglione d’oro, fin da quand’ero bambino. Sono nato su uno sperduto promontorio che s’avanza nel mar del Giappone a nord-est di Maizuru. Mio padre era nato invece a Shiraku, più ad oriente; poi, la vocazione lo aveva fatto abate e l’aveva portato a vivere in romitaggio, su quel promontorio; là si era ammogliato e aveva procreato me. A capo Nariu e nei dintorni scuole medie non ce n’erano, e così a una certa età dovetti staccarmi dal focolare paterno. Fui affidato ad uno zio e frequentai la scuola di Maizuruest: la scuola un po’ fuori paese, e ogni giorno per arrivarci dovevo fare un bel pezzo di strada a piedi.
Il paese di mio padre era pieno di luce e di sole, ma fra novembre e dicembre non mancavano ripetuti scrosci di pioggia e spesso senza che neppure una nuvola li lasciasse prevedere; mi domando ora se la mia volubilità non abbia avuto la sua prima causa proprio in quel clima.

Incipit tratto da:

  • Titolo: Il padiglione d’oro
  • Autore: Yukio Mishima
  • Traduzione: Mario Teti
  • Titolo originale: Kinkakuji
  • Casa editrice: Feltrinelli
  • Bibliografia di Yukio Mishima

Il padiglione d’oro - Yukio Mishima

Lascia un commento

*
To prove that you're not a bot, enter this code
Anti-Spam Image