La parola contraria – Erri De Luca

Incipit La parola contraria

Settembre 2013. La LTF , ditta costruttrice della linea Tav Torino-Lyon, annuncia denuncia contro di me per frasi dette e pubblicate su “Huffing­ton Post” Italia e Ansa. La denuncia viene depositata il 10 settembre 2013 presso la procura della Repubblica di Torino.
24 febbraio 2014. Agenti della Digos, questura di Roma, arrivano di sera a casa e mi consegnano copia di avviso all’indagato. “Per avere, con più azioni esecutive di un medesimo disegno criminoso, pubblicamente istigato a commettere più delitti e contravvenzioni ai danni della società LTF sas e del cantiere Tav LTF in località La Maddalena di Chiomonte (To), area di interesse strategico nazionale, ai sensi dell’art. 19 della legge n. 183/112.
“In particolare il De Luca nel corso delle interviste rilasciate al sito web Huffington Post-gruppo Espresso, in data 1/9/2013 e all’Ansa in data 5/9/2013 istigava a sabotare e danneggiare il cantiere Tav- LTF rilasciando le seguenti dichiarazioni: “‘[Huffington Post] …la Tav va sabotata. Ecco perché le cesoie servivano: sono utili a tagliare le reti. Nessun terrorismo… sono necessari per far comprendere che la Tav è un’opera nociva e inutile… hanno fallito i tavoli del governo, hanno fallito le mediazioni: il sabotaggio è l’unica alternativa…’. “‘[Ansa] …resto convinto che il Tav sia un’opera inutile e continuo a pensare che sia giusto sabotare quest’opera…’”.

Incipit tratto da:

  • Titolo: La parola contraria
  • Autore: Erri De Luca
  • Casa editrice: Feltrinelli

La parola contraria di Erri De Luca

Quarta di copertina / Trama
“Sul banco degli imputati mi piazzano da solo, ma solo lì potranno. Nell’aula e fuori, isolata è l’accusa.”
(Ed. Feltrinelli; Fuori Collana)

Bibliografia Erri De Luca