La paziente privata – P.D. James

Incipit La paziente privata

Il 21 novembre – giorno del suo quarantasettesimo compleanno e tre settimane e due giorni prima di venire uccisa -, Rhoda Gradwyn si recò in Harley Street per presentarsi al primo appuntamento con il chirurgo estetico. Fu lì, in uno studio medico che sembrava essere stato progettato e arredato per ispirare fiducia e placare qualsiasi ansietà, che prese la decisione che avrebbe inesorabilmente portato alla sua morte. Più tardi dovette pranzare a The Ivy. La collocazione temporale dei due appuntamenti era stata del tutto casuale. Mr. Chandler-Powell non aveva nessuna data libera in agenda prima, e il pranzo con Robin Boyton, fissato per mezzogiorno e tre quarti, era stato deciso già da due mesi: nessuno poteva sperare di trovare un tavolo a the Ivy al primo colpo, come se niente fosse. Quanto a lei, non considerava né l’uno né l’altro di quegli impegni come un festeggiamento per il proprio compleanno. Questo dettaglio della sua vita privata, come molti altri, non veniva mai menzionato, e dubitava che Robin avesse scoperto la sua data di nascita o che, se anche l’avesse saputa, gliene potesse importare qualcosa. Si considerava una giornalista rispettata e pensava di aver persino raggiunto una certa notorietà, ma non si aspettava di sicuro che il suo nome comparisse nell’elenco dei compleanni dei VIP pubblicato dal “Times”.

Incipit tratto da:

    • Titolo: La paziente privata
    • Autrice: P.D. James
    • Traduzione: Grazia MAria Griffini
    • Titolo originale: The Private Patient
    • Casa editrice: Mondadori

Bibliografia di P.D. James

La paziente privata di P.D. James

Incipit The Private Patient

On November the twenty-first, the day of her forty-seventh birthday, and three weeks and two days before she was murdered, Rhoda Gradwyn went to Harley Street to keep a first appointment with her plastic surgeon, and there in a consulting room designed, so it appeared, to inspire confidence and allay apprehension, made the decision which would lead inexorably to her death. Later that day she was to lunch at The Ivy. The timing of the two appointments was fortuitous. Mr. Chandler-Powell had no earlier date to offer and the luncheon later with Robin Boyton, booked for twelve-forty-five, had been arranged two months previously; one did not expect to get a table at The Ivy on impulse. She regarded neither appointment as a birthday celebration. This detail of her private life, like much else, was never mentioned. She doubted whether Robin had discovered her date of birth or would much care if he had. She knew herself to be a respected, even distinguished journalist, but she hardly expected her name to appear in the Times list of VIP birthdays.

Incipit tratto da:

  • Title: The Private Patient
  • Author: P.D. James
  • Publisher: Vintage
  • Language: English

Quarta di copertina / Trama
Rhoda Gradwyn, giornalista investigativa, ha molto successo e pochissimi amici. È un personaggio scomodo per molti: le sue scottanti inchieste, sempre ben documentate, producono spesso effetti negativi, se non addirittura tragici, sulle esistenze delle persone che ne sono loro malgrado protagoniste. Quando decide di liberarsi finalmente di una cicatrice che le deturpa il viso da molti anni, la donna si affida a un celebre chirurgo plastico e alla sua esclusiva clinica privata, Cheverell Manor, ospitata in un’antica residenza del Dorset. L’intervento, che dovrebbe segnare per lei l’inizio di una nuova vita, è invece il suo appuntamento con la morte.
Rhoda viene infatti ritrovata cadavere la mattina dopo l’operazione, uccisa brutalmente da un misterioso assassino. Chi può essere stato? A Cheverell Manor, i possibili indiziati sono molti. Sarà Adam Dalgliesh, ormai ai vertici della carriera investigativa, con i suoi fidi assistenti Kate e Benton, chiamati da Londra a indagare sull’omicidio, a scavare nel passato della vittima e dei sospettati alla ricerca di una verità tanto agghiacciante quanto sorprendente.
Ancora una volta P.D. James torna ad orchestrare con la sua consueta maestria i destini dei suoi personaggi, intrecciandoli sapientemente e costruendo una storia che, come sempre, ha il suo fulcro in Adam Dalgliesh, investigatore abilissimo e sensibile, capace come pochi altri eroi della letteratura gialla di scandagliare i misteri dell’animo umano.
(Ed. Mondadori; Omnibus)

Bibliografia di P.D. James