Predatore – Patricia Cornwell

Incipit Predatore

È domenica pomeriggio, e Kay Scarpetta è nel suo studio alla National Forensic Academy di Hollywood, in Florida. Il cielo è coperto, foriero di tempesta. Di solito, a febbraio, il tempo non è così caldo e piovoso.
Echeggiano colpi di arma da fuoco, qualcuno urla qualcosa che lei non capisce. Nei weekend spesso si tengono esercitazioni in cui gli agenti del reparto operazioni speciali corrono in tuta nera sparando a destra e a sinistra. Nessuno li sente, a parte Kay, che però non ci bada e prosegue nella lettura. Sta esaminando il certificato di salute mentale rilasciato da un coroner della Luisiana a una donna che in seguito ha ucciso cinque persone e dichiara di non ricordare nulla.

Incipit tratto da:

    • Titolo: Predatore
    • Autrice: Patricia Cornwell
    • Traduzione: Annamaria Biavasco e Valentina Guani
    • Titolo originale: Predator
    • Casa editrice: Mondadori

Bibliografia Patricia Cornwell

Predatore di Patricia Cornwell
Incipit Predator

It is Sunday afternoon and Dr. Kay Scarpetta is in her office at the National Forensic Academy in Hollywood, Florida, whereclouds are building, promising another thunderstorm. It’s not supposed to be this rainy and hot in February. Gunfire pops, and voices yell things she can’t make out. Simulated combat is popular on the weekends. Special Ops agents can run around in black fatigues, shooting up the place, and nobody hears them, only Scarpetta, and she barely notices. She continues reviewing an emergency certificate issued by a coroner in Louisiana, an examination of a patient, a woman who later went on to murder five people and claims to have no memory of it.

Incipit tratto da:

  • Title: Predator
  • Author: Patricia Cornwel
  • Publisher: Penguin Group
  • Language: English

Quarta di copertina / Trama
Per la polizia della contea di Broward, Florida, il caso è chiuso. Johnny Swift si è suicidato sparandosi un colpo di fucile al petto. Ma Kay Scarpetta, che dopo aver lasciato l’Istituto di medicina legale di Richmond è oggi a capo della National Forensic Academy, non è altrettanto sicura. Soprattutto dopo che il suo collaboratore Pete Marino ha ricevuto un’insolita telefonata: un uomo che si fa chiamare Hog gli comunica che prove determinanti sono state occultate. E prima di riagganciare aggiunge minaccioso: “Chiedete a Kay Scarpetta, perché la mano di Dio punirà i pervertiti, compresa quella lesbica di sua nipote”.
A Boston, intanto, lo psicologo forense Brenton Wesley sta lavorando a un delicato programma di ricerca, denominato PREDATOR, che studia il cervello dei peggiori criminali per individuare le possibili origini dell’aggressività. E proprio uno di loro, che ha accettato di sottoporsi all’esperimento, gli rivela particolari inquietanti sulla scomparsa della titolare di un negozio di addobbi natalizi e di sua figlia avvenuta due anni e mezzo prima.
Quasi contemporaneamente, una donna viene trovata morta vicino al Walden Pond, con strani tatuaggi rossi sui seni e sulle cosce. Tatuaggi simili a quelli che Lucy Farinelli ha visto sul corpo della sua ultima conquista – una delle tante, troppe partner occasionali -, conosciuta in un bar mentre stava indagando su Johnny Swift. È una pista, un indizio che sembra collegare casi che in apparenza non hanno nulla in comune. Ma qualcuno si prende gioco di Kay Scarpetta e della sua rinomata Academy: un killer spietato che colpisce con il gusto beffardo di avvertire sotto falso nome la leggendaria patologa detective. In un crescendo di morte e di ossessioni, poco alla volta va affiorando un’allucinante verità.
(Ed. Mondadori; Omnibus)

Bibliografia Patricia Cornwell