Il racconto dell’isola sconosciuta – José Saramago

Un uomo andò a bussare alla porta del re e gli disse, Datemi una barca

Incipit Il racconto dell’isola sconosciuta

Un uomo andò a bussare alla porta del re e gli disse, Datemi una barca. La casa del re aveva molte altre porte, ma quella era la porta delle petizioni. Siccome il re passava tutto il tempo seduto davanti alla porta degli ossequi (degli ossequi che rivolgevano a lui, beninteso), ogni volta che sentiva qualcuno chiamare da quella delle petizioni si fingeva distratto, e solo quando il risuonare continuo del battente di bronzo diventava, più che palese, chiassoso, togliendo la pace al vicinato (cominciavano tutti a mormorare, Ma che razza di re abbiamo noi, che non risponde), solo allora dava ordine al primo segretario di andare a informarsi su cosa mai volesse il postulante, che non c’era modo di far tacere.

Incipit tratto da:
Titolo: Il racconto dell’isola sconosciuta
Autore: José Saramago
Traduzione: Paolo Collo e Rita Desti
Titolo originale: O Conto da Ilha Desconhecida
Casa editrice: Einaudi

Bibliografia José Saramago

Copertine di Il racconto dell'isola sconosciuta di Josè Saramago
Quarta di copertina / Trama

Datemi una barca, disse l’uomo.
E voi, a che scopo volete una barca, si può sapere, domandò il re.
Per andare alla ricerca dell’isola sconosciuta rispose l’uomo.
Sciocchezze, isole sconosciute non ce ne sono più. Sono tutte sulle carte.
Sulle carte geografiche ci sono solo le isole conosciute.
E qual’é quest’isola sconosciuta di cui volete andare in cerca.
Se ve lo potessi dire allora non sarebbe sconosciuta.
(Ed. Einaudi)

Indice cronologico opere José Saramago