La ragazza che rubava le stelle – Brunonia Barry

Negli anni in cui il suo soprannome era Guaio, Zee aveva l’abitudine di rubare barche.

Incipit La ragazza che rubava le stelle

Negli anni in cui il suo soprannome era Guaio, Zee aveva l’abitudine di rubare barche. Il padre non aveva il minimo sospetto e le lasciava la massima libertà in quei primi tempi dopo la morte della madre. E poi era occupato a impersonare il ruolo del pirata, un passatempo eccentrico per un uomo che aveva trascorso la vita a studiare letteratura. Ma quelli erano giorni disperati, ed entrambi erano stanchi di portare sulle spalle il peso della perdita, incapaci di scrollarselo di dosso se non nei fugaci momenti in cui riuscivano a buttarsi in qualcosa fuori dalla portata dei ricordi.

Incipit tratto da:
Titolo: La ragazza che rubava le stelle
Autrice: Brunonia Barry
Traduzione: Alba Mantovani
Titolo originale: The Map of True Places
Casa editrice: Garzanti

Bibliografia Brunonia Barry

Copertine di La ragazza che rubava le stelle di Brunonia Barry

Incipit The Map of True Places

In the years when her middle name was Trouble, Zee had a habit of stealing boats. Her father never suspected her of any wrong-doing. He let her run free in those early days after her mother’s death. He was busy being a pirate re-enactor, an odd leap for a man who’d been a literary scholar all his life. But those were desperate days, and they were both weary from constantly carrying their loss, unable to put it down except in those brief moments when they could throw themselves into something beyond the reach of their memories.

Incipit tratto da:
Title: The Map of True Places
Author: Brunonia Barry
Publisher: HarperCollins Publishers
Language: English
Quarta di copertina / Trama

È notte e il silenzio avvolge la baia di Salem. Zee Finch è ferma sul molo e fissa il mare. Il tempo sembra essersi fermato. Le stelle brillano nel cielo senza una e si riflettono sulle acque dell’oceano disegnando un sentiero luminoso. Una volta Zee conosceva bene quel sentiero. Aveva tredici anni e passava le notti in mare aperto a guidare barche rubate, ma trovava sempre la strada grazie alle stelle. Eppure, un giorno, aveva perso quella rotta, e aveva giurato a se stessa di non percorrerla più. Perché quel giorno sua madre sia era suicidata, all’improvviso. Zee era fuggita da tutto e da tutti, dedicandosi agli studi in psicologia. Sono passati quindici anni da allora. Ma adesso è venuto il momento di ripercorrere quella rotta perduta. Il suicidio di Lily Braedon, una delle pazienti più difficili di Zee, che ora fa la psicoterapeuta, la costringe a fare ritorno. Le analogie fra il caso della donna e quello della madre sono troppe. Zee è sconvolta, ma non ha altra scelta: l?unico modo per fare luce sulla morte di Lily è capire la verità sul suo passato irrisolto. Un passato pieno di menzogne e segreti che molti, nella chiusa comunità di Salem, hanno cercato di rimuovere. Zee non può fidarsi di nessuno. Forse nemmeno di suo padre, ormai un uomo vecchio e malato. Non le resta che fare affidamento su se stessa, imparare a non dare nulla per scontato, rimettere tutto in discussione, anche quando la fuga sembra l?unica via d?uscita. Ma deve fare in fretta. Perché una nuova spirale di violenza rischia di rendere ogni sforzo vano. La verità corre su un?unica strada, che Zee ha dimenticato per troppo tempo, ma che se troverà il coraggiosi ripercorrere, la porterà a casa. Qui potrà finalmente realizzarsi il destino che l’aspetta.
(Ed. Garzanti; Narratori Moderni)

Cronologia opere Brunonia Barry