Informativa


Running Dog – Don DeLillo

Incipit Running Dog

Non troverai gente normale, qui. Non dopo il tramonto, in queste strade, sotto le antiche tettoie dei magazzini. Questo lo sai, naturalmente. È chiaro. Altrimenti non saresti venuto. Il vento soffia a raffiche dal fiume, alzando la polvere dei cantieri di demolizione. Vicino alle banchine, i vagabondi accendono il fuoco dentro fusti di petrolio arrugginiti. Si stringono gli uni agli altri, infagottati nei cappotti, nei maglioni di seconda mano o in qualunque combinazione di indumenti siano riusciti a procurarsi. Ci sono camion parcheggiati vicino ai magazzini, alcuni occupati da uomini che fumano al buio, in attesa degli omosessuali che escono dai bar oltre Canal Street. Allunghi il passo, ma non cerchi riparo dal freddo. Ti piace quel vento che soffia sempre più forte. Giri l’angolo e lo affronti per un istante, sentendo con piacere la forma delle cosce contro la stoffa tesa del vestito. Vetri rotti scintillano come mica bianca nei terreni vuoti. Stasera il fiume ha un forte odore di muschio.

Incipit tratto da:

    • Titolo: Running Dog
    • Autore: Don DeLillo
    • Traduzione: Silvia Pareschi
    • Titolo originale: Running Dog
    • Casa editrice: Einaudi

Bibliografia Don DeLillo

Running Dog di Don DeLillo

Incipit Running Dog

You won’t find ordinary people here. Not after dark, on these streets, under the ancient warehouse canopies. Of course you know this. This is the point. It’s why you’re here, obviously. Wind comes gusting off the river, stirring the powdery air of demolition sites. Derelicts build fires in rusty oil drums near the piers. You see them clustered, wrapped in whatever variety of coat or throwaway sweater or combination of these they’ve been able to acquire. There are trucks parked near the warehouses, some of them occupied, men smoking in the dimness, waiting for the homosexuals to make their way down from the bars above Canal Street. You lengthen your stride, although not to hurry out of the cold. You like that stiffening wind. You turn a corner and move briefly into it, feeling your thighs take shape against the dress’s pleasurably taut weave. Broken glass shines like white mica in the vacant lots. The river has a musky tang tonight.

Incipit tratto da:

  • Title: Running Dog
  • Author: Don DeLillo
  • Publisher: Knopf
  • Language: English

Quarta di copertina / Trama
Protagonista di questo romanzo di Don DeLillo, riproposto in una nuova traduzione, è un vecchio film amatoriale a cui numerosi eccentrici e ambigui personaggi danno la caccia. La pellicola, si dice, è la documentazione di un’orgia avvenuta nel bunker di Hitler durante gli ultimi giorni delTerzo Reich. DeLillo rielabora con maestria gli ingredienti del thriller convenzionale – spionaggio, omicidio, pornografia – in una storia a suspense narrata con il consueto, inimitabile stile.
Fine anni ’70. Il cadavere di un uomo travestito da donna viene trovato di notte in una zona deserta di Manhattan. Era il proprietario dell’unica copia esistente di un film amatoriale, forse pornografico, girato nel bunker sotto la Cancelleria del Reich durante gli ultimi giorni di vita di Hitler. Chi ha ucciso l’uomo col vestito rosso e la parrucca bionda? E dov’è finita la pellicola?
Così comincia Running Dog, il sesto romanzo di Don DeLillo. Da una galleria di SoHo specializzata in arte erotica parte una caccia frenetica, senza esclusione di colpi, a quella che viene definita «la massima dimostrazione della decadenza del secolo», una pellicola che nessuno ha mai visto ma che si dice abbia come protagonista il Führer in persona.Sono in molti a voler mettere le mani sul film: Moll Robbins, reporter della rivista «Running Dog», specializzata in scandali politici; Glen Selvy, agente segreto infiltrato nello staff di un senatore che colleziona arte erotica; diversi personaggi appartenenti a vari settori del crimine – mafiosi, giovani mercanti del porno, nonché il sinistro ed efficiente Earl Mudger, ex agente della Cia durante la guerra del Vietnam ora impegnato in operazioni segrete di vario genere.
Lo stile inconfondibile di DeLillo trasforma i cupi elementi del thriller convenzionale – spionaggio, omicidio e pornografia – in una storia che riprende i temi tipici di uno dei maestri della narrativa americana contemporanea: il desiderio di possesso, il potere delle immagini, lo scontro fra le necessità umane e le forze invisibili della storia. Sullo sfondo del clima inquinato dell’America post-Vietnam.
(Ed. Einaudi; SuperCoralli)

Bibliografia Don DeLillo

Una Risposta to “Running Dog – Don DeLillo”

  1. traslochi Says:

    Il libro è altrettanto bello come il suo incipit…

Lascia un commento

*
To prove that you're not a bot, enter this code
Anti-Spam Image