Il simbolo perduto – Dan Brown

Incipit Il simbolo perduto

“Il segreto è come si muore.”
Fin dal principio dei tempi, il segreto è sempre stato come si muore.
(Prologo)

L’ascensore Otis, gremito di turisti, saliva lungo il pilone sud della Tour Eiffel. Tra i visitatori assiepati, un austero uomo d’affari in un elegante completo guardava il ragazzo al suo fianco. “Come sei pallido, figlio mio! Saresti dovuto rimanere giù.”

Incipit tratto da:
Titolo: Il simbolo perduto
Autore: Dan Brown
Traduzione: Annamaria Bivasco, Valentina Guani, Nicoletta Lamberti, Annamaria Raffo, Roberta Scarabelli
Titolo originale: The lost symbol
Casa editrice: Mondadori

Bibliografia Dan Brown

Copertine di Il simbolo perduto di Dan Brown

Incipit The Lost Symbol

The secret is how to die.
Since the beginning of time, the secret had always been how to die.
(Prologue)

The Otis elevator climbing the south pillar of the Eiffel Tower was overflowing with tourists. Inside the cramped lift, an austere businessman in a pressed suit gazed down at the boy beside him. “You look pale, son. You should have stayed on the ground.”

Incipit tratto da:
Title: The lost symbol
Author: Dan Brown
Publisher: Knopf Doubleday Publishing
Language: English
Quarta di copertina / Trama

Robert Langdon, professore di simbologia ad Harvard, è in viaggio per Washington. È stato convocato d’urgenza dall’amico Peter Solomon, uomo potentissimo affiliato alla massoneria, nonché filantropo, scienziato e storico, per tenere una conferenza al Campidoglio sulle origini esoteriche della capitale americana. Ad attenderlo c’è però un inquietante fanatico che vuole servirsi di lui per svelare un segreto millenario. Langdon intuisce qual è la posta in gioco quando all’interno della Rotonda del Campidoglio viene ritrovato un agghiacciante messaggio: una mano mozzata con il pollice e l’indice rivolti verso l’alto. L’anello istoriato con emblemi massonici all’anulare non lascia ombra di dubbio: è la mano destra di Solomon. Langdon capisce di avere solamente poche ore per ritrovare l’amico. Viene così proiettato in un labirinto di tunnel e oscuri templi, dove si perpetuano antichi riti iniziatici. La sua corsa contro il tempo lo costringe a dar fondo a tutta la propria sapienza per decifrare i simboli che i padri fondatori hanno nascosto tra le architetture della città. Fino al sorprendente finale.
In questo nuovo capitolo del fenomeno mondiale che è stato Il Codice da Vinci, Dan Brown dimostra ancora una volta di essere il maestro del nuovo thriller. Il simbolo perduto è una corsa mozzafiato che si snoda a ritmo incalzante in una selva di simboli occulti, codici enigmatici e luoghi misteriosi.
(Ed. Mondadori; Omnibus)

Cronologia opere Dan Brown