Informativa


Il tesoro – Grazia Deledda

Incipit Il tesoro

Viveva a Nuoro di Sardegna, verso la fine d’aprile del 1886, un uomo chiamato Salvatore Brindis, soprannominato Cane Ruju. Aveva circa cinquant’anni; era alto, corpulento, con barba folta e grigia, faccia rossa e occhi strani, torvi, iniettati di sangue, che a momenti, divenuti limpidi e quasi dolci si rassomigliavano a quelli di un cane intelligente; e forse a quegli occhi e al suo colorito sanguigno Salvatore Brindis doveva il suo soprannome.

Incipit tratto da:

 Il tesoro di Grazia Deledda

Bibliografia di Grazia Deledda