Informativa


Tokyo soup – Ryū Murakami

Incipit Tokyo soup

Ore no na wa Kenij da, da duro.
Watasgi no namae wa Kenij to moshimasu, formale.
Boku wa, Kenji, casual.
Atashi Kenji te iu no yo, da checca.
Quanti modi abbiamo di dirlo in giapponese? mi chiedevo presentandomi all’americano: mai nemu isu Kenji, mi chiamo Kenji.
“Ah, sei tu!”
“Piacere” dissi al  turista sovrappeso che sembrava così felice di vedermi. Ci trovavamo vicino alla stazione di Seibu Shinjuku, in un albergo che oltreoceano non avrebbe meritato più di due stelle e mezzo.
Un momento che non dimenticherò mai… la prima volta che incontrai Frank.

Incipit tratto da:

Tokyo soup - Ryu Murakami

Lascia un commento

*
To prove that you're not a bot, enter this code
Anti-Spam Image