Informativa


Trastulli d’animali – Yukio Mishima

Incipit Trastulli d’animali

È difficile immaginare che questa fotografia sia stata scattata pochi giorni prima dell’ultimo penoso incidente. tutti e tre hanno un’espressione veramente serena e lieta. Sembra proprio di leggervi: ecco il viso di persone che hanno fiducia l’una nell’altra. La fotografia è stata subito donata all’abate del tempio Taisenji, che la conserva ancora con cura. Sulla banchina del magazzino per l’attrezzatura navale, sotto il sole cocente d’estate, abbacinati anche dal riflesso del mare sottostante, ippei Kusakado con uno yukata bianco a piccolissimi motivi, Yuko con un abito bianco, Koji con maglietta da polo e pantaloni bianchi appaiono come un’unica candida macchia in cui spiccano solo i volti abbronzati, i colori sono innegabilmente vivi, ma è come se l’immagine fosse pervasa da una vaga oscillazione, si ha l’impressione che sia sfuocata. È naturale. Perché la macchina fotografica era stata affidata al barcaiolo e la fotografia scattata dalla barca che, nonostante l’assenza del vento, non poteva esimersi da un leggero ondeggiamento.

Incipit tratto da:

  • Titolo: Trastulli d’animali
  • Autore: Yukio Mishima
  • Traduzione: Lydia Origlia
  • Titolo originale: Kemono no tawamure
  • Casa editrice: Feltrinelli
  • Bibliografia di Yukio Mishima

Trastulli d’animali - Yukio Mishima

Lascia un commento

*
To prove that you're not a bot, enter this code
Anti-Spam Image