Informativa


L’ultima caccia – Joe R. Lansdale

Incipit L’ultima caccia

Accadde nell’estate del 1933 tra le paludi del fiume Sabine, nel Texas orientale. Quelli che ancora se lo ricordano, lo chiamano il Cinghiale del demonio.
Fu anche l’anno in cui Richard Harold Dole diventò uomo all’età poi non così matura di quindici anni.
So quello che dico perché probabilmente quell’anno e il Cinghiale del demonio me li ricordo meglio di chiunque altro. E ne ho ben donde. Sono io Richard Harold Dole e ne porto tuttora le cicatrici.

Incipit tratto da:

    • Titolo: L’ultima caccia
    • Autore: Joe R. Lansdale
    • Traduzione: Seba Pezzani
    • Titolo originale: The Boar
    • Casa editrice: Fanucci

Bibliografia essenziale di Joe R. Lansdale

L’ultima caccia di Joe R. Lansdale

Incipit The Boar

This happened in the summer of 1933 in the Sabine River Bottoms of East Texas. Those that still remember call it the year of The Devil Boar.
It was also the year that Richard Harold Dale became a man at the not-so-ripe-age of fifteen.
I know, because I probably recall that year and The Devil Boar better than anyone else. I should. I’m Richard Harold Dale, and I still bear scars.

Incipit tratto da:

  • Title: The Boar
  • Author: Joe R. Lansdale
  • Publisher: Night Shade Books
  • Language: English

Quarta di copertina / Trama
Dalla penna di Joe R. Lansdale, un racconto che reca in sé gli echi di Mark Twain e William Faulkner, nell’ambientazione del best seller In fondo alla palude.
È il 1933: il Texas è schiacciato dalla Grande Depressione. Richard Dale, un ragazzino di quindici anni che sogna di diventare scrittore, è ossessionato dall’idea di dare la caccia a un cinghiale selvatico che terrorizza da anni le campagne intorno al fiume Sabine, e che neppure suo padre, grande campione di lotta, è mai riuscito a catturare. Si tratta di una bestia spaventosa, di proporzioni gigantesche, una creatura mitica, quasi soprannaturale. Finché, una notte, il cinghiale esce dalle nebbie del mito e si fa minacciosamente concreto, attaccando Richard nei suoi affetti più profondi. Al ragazzo non resterà che accettare la sfida con le sole armi di cui dispone: l’astuzia e il coraggio. Al suo fianco avrà Abraham, il suo migliore amico, un ragazzo nero che sogna di tornare un giorno nella sua terra con una fama da grande guerriero.
L’ultima caccia è un’opera a sé nel corpus di Joe R. Lansdale, ma anche un’ulteriore prova dell’abilità dello scrittore nel cimentarsi in generi diversi. Richiamandosi direttamente all’atmosfera di In fondo alla palude, permette inoltre ai lettori che hanno amato quel capolavoro di conoscerne meglio luoghi e personaggi.
(Ed. Fanucci; Scrittori Italiani e Americani)

Bibliografia essenziale di Joe R. Lansdale

Lascia un commento

*
To prove that you're not a bot, enter this code
Anti-Spam Image