Informativa


Il vizio dell’agnello – Andrea G. Pinketts

Incipit Il vizio dell’agnello

Il cadavere leggeva il giornale del giorno prima alla pagina degli spettacoli. Gli occhi aperti, sbarrati, erano appiccicati al foglio asciutto sull’erba bagnata.
Guardandolo dalla strada asfaltata, si sarebbe detto un corpo sdraiato con il volto affondato nel foglio di giornale. non stava leggendo, naturalemnte, visto che era morto. Né prendeva il sole, né aspettava l’improbabile sole delle sette e trenta del mattino. Ma soprattutto non stava leggendo, a meno che, chi può dirlo, l’anima prima di abbandonare il corpo ormai inservibile per andarsene chissà dove non si fosse trattenuta un altropo’, giusto per vedere, per pura curiosità, cosa davano al cinema Odeon e cosa pensava il noto critico televisivo un po’ civettuolo, di un recente special tivù sulla reincarnazione.

Incipit tratto da:
Incipit tratto da:

Il vizio dell’agnello - Andrea G. Pinketts

Quarta di copertina / Trama
Lazzaro Sant’Andrea, sotto lo pseudonimo di Dottor Totem, specialista in tabu, riceve nel suo studio una varia umanita che lo crede cartomante, sessuologo, pranoterapeuta. In realta lui, picaresco e freudiano quasi trentenne, attende la propria nemesi. Gli si presenta sotto forma di due novantenni di sconvolgente bellezza, i quali gli rivelano che la propria bambina, Branka, dopo aver vinto un premio di bonta, e diventata “una carogna pazzesca”: avvelena i piccioni in piazza del Duomo.
Lazzaro, attribuendo alla tarda eta dei genitori i problemi della piccola, chiede di vederla. Branka gli si presenta tutta Barbie e boccoli ma depositaria di un atroce segreto. Stanca di avvelenare piccioni, punta a una vittima piu gustosa: l’uomo.
Branka ha il vizio dell’agnello, sordido, nascosto: quello della vittima sacrificale ma… con le zanne. Una Milano allucinata dei tardi anni ottanta e lo scenario in cui si muovono Lazzaro e la sua corte dei miracoli.
(Ed. Feltrinelli; Universale Economici)

Bibliografia Andrea G. Pinketts

Lascia un commento

*
To prove that you're not a bot, enter this code
Anti-Spam Image