Una vita sottile – Chiara Gamberale

Incipit Una vita sottile

Le sigarette fumate da soli durano un’eternità e hanno uno strano sapore, ma dovevo festeggiare in qualche modo.
Sono stata bocciata a un esame.
E sto vivendola gioia più intensa della mia vita.
Mi sento Chiara più che mai, non mi va di andare a dormire e non vedo l’ora che venga domani mattina per svegliarmi ancora Chiara, domani, fra un mese, sempre, qualunque cosa io dica, qualunque cosa io faccia e qualunque cosa accada. Una terribile malattia ha congelato un’adolescenza – la mia – spensierata e forse banale e forse scontata, leggera per me, che vedevo la filosofia anche nei buchi che mi ritrovavo nei maglioni.

Incipit tratto da:.

Bibliografia di Chiara Gamberale

Copertina di Una vita sottile di Chiara Gamberale
Quarta di copertina / Trama

Un’adolescente racconta la sua odissea, la sua difficoltà di esistere in un mondo – e in un corpo – che la «stringono troppo» e la lotta per riconquistare la vita che una malattia assurda le ha sottratto per troppi anni.
È la storia di un’«anima di cristallo» che desidera annullarsi e farsi aria, ma è anche la storia semplice di Cinzia, l’amica più dolce, di Pablo che vede una lacrima di candore e scopre a chi dedicare le sue poesie, di Fabiana l’attrice, di Jo finto bull-dog che partecipa puntuale agli allegri incontri tra cani e canarini. La storia di Emiliano, il primo amore che deve durare per sempre, e di un grande carnevale che Chiara vede intorno a sé ogni giorno e descrive con tono spensierato, il suo «personale piccolo Teatro dell’Assurdo». Dialoghi vivaci si alternano a riflessioni e prese di coscienza, al piacere delle piccole conquiste. Tra tensione e dolcezza, si delinea un delicato affresco esistenziale, venato da un’ombra di cui non si coglie subito la provenienza, una sofferenza inizialmente solo evocata, progressivamente tracciata e infine scoperta.
(Ed. Marsilio;Le Farfalle)

Indice cronologico opere di Chiara Gamberale