Weir di Hermiston – Robert L. Stevenson

Incipit Weir di Hermiston

Nella periferia selvaggia di un distretto di brughiere, nascono agli sguardi di ogni umana dimora, sorge fra le eriche un tumolo, e poco lontano, a est, sul pendio della collina, una lapide che reca incisi alcuni versi semicancellati. Fu qui che Claverhouse in persona sparò al tessitore di Balweary raccolto in preghiera, e lo scalpello della Morte ha rintoccato contro quella solitaria lapide. La storia pubblica e quella privata hanno dunque segnato con un dito insanguinato questa cavità tra le colline, e dal giorno in cui Cameroniano, inconsapevolmente e senza rimpianti, rese qui lo spirito a Dio duecento anni or sono or sono in un accesso di ebbra follia, il silenzio muschioso è stato infranto ancora una volta dal fragore delle armi e dal rantolo di un morente.
(Introduzione)

Incipit tratto da:

Weir di Hermiston - Robert L. Stevenson
Incipit Weir of Hermiston

In the wild end of a moorland parish, far out of the sight of any house, there stands a cairn among the heather, and a little by east of it, in the going down of the brae-side, a monument with some verses half defaced. It was here that Claverhouse shot with his own hand the Praying Weaver of Balweary, and the chisel of Old Mortality has clinked on that lonely gravestone. Public and domestic history have thus marked with a bloody finger this hollow among the hills; and since the Cameronian gave his life there, two hundred years ago, in a glorious folly, and without comprehension or regret, the silence of the moss has been broken once again by the report of firearms and the cry of the dying.
(Introduction)

Incipit tratto da: