Informativa


Zorro – Isabel Allende

Alta California 1790-1810
Partiamo dall’inizio, da un evento senza il quale Diego de la Vega non sarebbe mai nato. Tutto cominciò in Alta California, nella missione di San Gabriel, nell’anno 1790 di Nostro Signore. A quel tempo la missione era guidata da padre Mendoza, un francescano con spalle da boscaiolo e un aspetto più giovanile dei suoi quarant’anni ben spesi, energico e autoritario, per il quale la parte più impegnativa del ministero era mettere in pratica la lezione di umiltà e bontà di san Francesco d’Assisi. In California c’erano molti religiosi, sparsi in ventitré missioni, impegnati nel diffondere la dottrina di Cristo tra le varie migliaia di pagani delle tribù chumash e shoshone, e altre, che non sempre si prestavano di buon grado a riceverla. I nativi della costa della California disponevano di una rete di scambi commerciali attiva da oltre mille anni. La zona era ricca di risorse naturali e ogni tribù si era specializzata in un settore particolare. Gli spagnoli erano rimasti meravigliati dall’economia chumash, così complessa da poter essere paragonata a quella cinese. Come moneta gli indios usavano conchiglie e organizzavano regolarmente fiere, dove oltre al baratto si concordavano i matrimoni.

Incipit tratto da:

    • Titolo: Zorro
    • Sottotitolo: L’inizio della leggenda
    • Autrice: Isabel Allende
    • Traduzione: Elena Liverani
    • Titolo originale: El Zorro: Comienza la leyenda
    • Casa editrice: Feltrinelli

Bibliografia di Isabel Allende

Zorro di Isabel Allende

California, 1790-1810

Empecemos por el principio, por un evento sin el cual Diego de la Vega no habría nacido. Sucedió en Alta California, en la misión San Gabriel, en el año 1790 de Nuestro Señor. En aquellos tiempos dirigía la misión el padre Mendoza, un franciscano con espaldas de leñador, más joven de aspecto que sus cuarenta años bien vividos, enérgico y mandón, para quien lo más difícil de su ministerio era imitar la humildad y dulzura de san Francisco de Asís. En California había varios otros religiosos en veintitrés misiones, encargados de propagar la doctrina de Cristo entre varios millares de gentiles de las tribus chumash, shoshone y otras, que no siempre se prestaban de buena gana para recibirla. Los nativos de la costa de California tenían una red de trueque y comercio que había funcionado por miles de años. Su ambiente era muy rico en recursos naturales y las tribus desarrollaban diferentes especialidades. Los españoles estaban impresionados con la economía chumash, tan compleja, que la comparaban con la de China. Los indios usaban conchas como moneda y organizaban ferias regularmente, donde además de intercambiar bienes se acordaban los matrimonios.

Incipit tratto da:

  • Título : El Zorro: Comienza la leyenda
  • Autor : Isabel Allende
  • Editor : Rayo
  • Lengua : Español

Quarta di copertina / Trama
Figlio del latifondista spagnolo Alejandro de la Vega e di Toypurnia, un’india che prima di innamorarsi del marito si era battuta per i diritti del suo popolo, Diego eredita dal padre il senso dell’onore e dalla madre la volontà di difendere gli oppressi. Legato da una fraterna e indissolubile amicizia a Bernardo, figlio della balia che ha allattato entrambi, trascorre un’infanzia ricca di avventure.
Alle soglie della giovinezza, viene mandato dal padre a studiare in Spagna, accompagnato dal fedele Bernardo. Sono gli anni del dominio di Bonaparte e i ragazzi vengono accolti da Tomás de Romeu, un vedovo illuminista, simpatizzante dei francesi, padre della bella Juliana e dell’intrepida Isabel. A Barcellona, Diego prende lezioni di scherma da Manuel Escalante, il quale, oltre che ottimo spadaccino, si rivela membro del gruppo massonico La Justicia, cui presto si affilia anche il giovane de la Vega con il nome di battaglia di Zorro, “volpe” in spagnolo. Intanto Diego si innamora perdutamente di Juliana, ma la fanciulla respinge le sue attenzioni come anche quelle di Rafael Moncada, l’acerrimo nemico di Zorro. Con le sconfitte di Napoleone sul suolo iberico e l’arresto di Tomás de Romeu, Diego, Juliana e Isabel sono costretti a fuggire. La traversata dell’oceano si rivela emozionante, fatta di paurose tempeste, pirati gentiluomini e coups de théâtre. In California, dove i nostri sperano di trovare finalmente rifugio, li attende intanto il perfido Moncada per la resa dei conti.
Isabel Allende riesce a dare spessore e veridicità al celebre eroe mascherato, inserendolo nel contesto storico e tratteggiando una personalità complessa, senza però rinunciare alle caste passioni, agli intrepidi duelli, alle esilaranti e rocambolesche peripezie che da sempre caratterizzano le avventure di Zorro.
(Ed. Feltrinelli; Fuori Collana)

Bibliografia di Isabel Allende

Lascia un commento

*
To prove that you're not a bot, enter this code
Anti-Spam Image