Informativa


Per ultimo il cuore – Margaret Atwood

Incipit Per ultimo il cuore

A dormire in macchina si sta stretti. Essendo una Honda di terza mano, oltretutto, non è una reggia. Fosse un furgone, avrebbero più spazio, ma figuriamoci se possono permettersi un furgone, non potevano nemmeno ai tempi in cui pensavano di avere grana. Stan dice che sono fortunati ad avere una macchina di qualunque tipo, che è vero, ma non serve a farla diventare più grande.
Secondo Charmaine, Stan dovrebbe dormire dietro, perché gli serve più spazio – è giusto così, lui è più grosso –, e invece è costretto a stare davanti per partire e allontanarsi in fretta, in caso di emergenza. Non si fida della capacità di Charmaine di connettere, in quelle circostanze: dice che sarebbe troppo impegnata a strillare per guidare. Quindi Charmaine può prendersi il retro, più spazioso, eppure le tocca lo stesso raggomitolarsi come una lumaca, perché non riesce certo a distendersi.

Incipit tratto da:

  • Titolo: Per ultimo il cuore
  • Autrice: Margaret Atwood
  • Traduzione: Elisa Banfi
  • Titolo originale: The Heart Goes Last
  • Casa editrice: Ponte alle Grazie

Bibliografia Margaret Atwood

Per ultimo il cuore di Margaret Atwood
Incipit The Heart Goes Last

Sleeping in the car is cramped. Being a third-th Honda, it’s no palace to begin
with. If it was a van they’d have more room, but fat chance of affording one of
those, even back when they thought they had money. Stan says they’re lucky to
have any kind of a car at all, which is true, but their luckiness doesn’t make the car
any bigger.
Charmaine feels that Stan ought to sleep in the back because he needs more
space — it would only be fair, he’s larger — but he has to be in the front in order to
drive them away fast in an emergency. He doesn’t trust Charmaine’s ability to
funcljon under those circumstances: he says she’d be too busy screaming to drive.
So Charmaine can have the more spacious back, though even so she has to curl up
like a snail because she can’t exactly stretch out.

Incipit tratto da:

  • Title: The Heart Goes Last
  • Author: Margaret Atwood
  • Publisher: Nan a Talese
  • Language: English

Quarta di copertina / Trama
In un Nord America messo in ginocchio da una disastrosa crisi economica e dal dilagare della criminalità, Stan e Charmaine, una giovane coppia innamorata, cedono alla falsa lusinga della normalità e della sicurezza promesse da un avvenente progetto, in cambio della rinuncia a qualche «piccola» libertà personale. Finiscono in una città troppo bella per essere vera, dove tutti hanno una casa e stanno bene, dove il prezzo è lavorare per un losco personaggio a capo della comunità, facendo cose orribili: per esempio praticare iniezioni letali ai condannati a morte o lavorare in una sorta di mercato del sesso.
Si ritrovano così a fare il male per libera scelta ma contro la loro volontà. Questa situazione conflittuale li trascinerà in un surreale complotto che darà lo spunto per interrogarsi su cosa significhi amare – in un futuro dove non solo il sesso ma anche l’amore è mercificato – e scegliere. Una riflessione spumeggiante e graffiante, calata in una narrazione serratissima, dal ritmo travolgente, che usa con disinvoltura il paradosso e l’ironia per portare alla luce quelle gemme preziose nascoste nell’arte di Margaret Atwood: pensieri nuovi.
(Ed. Ponte alle Grazie)

Bibliografia Margaret Atwood