Il richiamo della tribù – Mario Vargas Llosa

Incipit Il richiamo della tribù

Non sappiamo quasi nulla dell’infanzia e della giovinezza di Adam Smith, se non che nacque un giorno nel 1723 a Kirkcaldy, villaggio commerciale scozzese situato circa dieci miglia a nord di Edimburgo, dove trascorse lunghi periodi della sua vita e almeno sei dei dieci anni che impiegò a scrivere il suo capolavoro: La ricchezza delle nazioni (An Inquiry into the Nature and Causes of the Wealth of Nations, 1776). Non conobbe il padre, avvocato e ispettore delle Dogane morto prima che lui nascesse, e amò sempre la madre, Elizabeth Douglas, follemente.
(Adam Smith)

Incipit tratto da:
Titolo: Il richiamo della tribù
Autore: Mario Vargas Llosa
Traduzione: Federica Niola
Titolo originale: La llamada de la tribu
Casa editrice: Einaudi

Bibliografia Mario Vargas Llosa

Copertine di Il richiamo della tribù di Mario Vargas Llosa

Incipit La llamada de la tribu

No sabemos casi nada de la niñez y juventud de Adam Smith, salvo que nació algún día de 1723, en Kirkcaldy, pueblo comerciante escocés situado a unas diez millas al norte de Edimburgo, donde pasó muchas temporadas de su vida y por lo menos seis de los diez años que le tomó escribir su obra maestra: An Inquiry finto the Nature and Causes of the Wealth of Nations (1776). No conoció a su padre, abogado e inspector de aduanas muerto antes de que él naciera, y quiso siempre a su madre, Elizabeth Douglas, con locura.

Incipit tratto da:
Título : La llamada de la tribu
Autor : Mario Vargas Llosa
Editor : Alfaguara
Lengua : Español
Quarta di copertina / Trama

La dottrina liberale ha rappresentato dalle sue origini la forma piú avanzata della cultura democratica e ciò che piú ci ha consentito di difenderci dall’inestinguibile “richiamo della tribú”. Questo libro cerca di contribuire con un granello di sabbia a questo indispensabile compito». Cosí scrive Mario Vargas Llosa spiegando il titolo di questo libro. Ad essere protagoniste qui sono le letture che hanno forgiato il suo modo di pensare e vedere il mondo negli ultimi cinquant’anni. È una cartografia dei pensatori liberali che lo hanno aiutato a sviluppare un nuovo corpus di idee dopo il grande trauma ideologico determinato dal disincanto verso la Rivoluzione cubana e dall’allontanamento dalle idee di Sartre. Adam Smith, José Ortega y Gasset, Friedrich von Hayek, Karl Popper, Raymond Aron, Isaiah Berlin e Jean-François Revel furono di enorme aiuto a Vargas Llosa durante gli anni del suo disagio intellettuale, mostrandogli altre tradizioni di pensiero che privilegiavano l’individuo di fronte alla tribú, alla nazione, alla classe o al partito, e che difendevano la libertà di espressione come valore fondamentale per l’esercizio della democrazia.
(Ed. Einaudi; Passaggi)

Indice cronologico opere Mario Vargas Llosa