L’assassino cieco – Margaret Atwood

Incipit L’assassino cieco

Dieci giorni dopo la fine della guerra mia sorella Laura volò giù da un ponte con un’automobile. Il ponte era in riparazione: lei andò dritta contro il segnale di pericolo. La macchina precipitò nel vuoto per una trentina di metri, si schiantò sulle cime degli alberi, soffici per le foglie nuove, quindi si incendiò e rotolò nell’insenatura poco profonda giù in basso. Pezzi del ponte piovvero sull’auto. Di lei non rimase più nulla, se non qualche frammento carbonizzato.

Incipit tratto da:

    • Titolo: L’assassino cieco
    • Autrice: Margaret Atwood
    • Traduzione: Raffaella Belletti
    • Titolo originale: The Blind Assassin
    • Casa editrice: TEA

Bibliografia Margaret Atwood

L’assassino cieco di Margaret Atwood
Incipit The Blind Assassin

Ten days after the war ended, my sister Laura drove a car off a bridge. The bridge was being repaired: she went right through the Danger sign. The car fell a hundred feet into the ravine, smashing through the treetops feathery with new leaves, then burst into flames and rolled down into the shallow creek at the bottom. Chunks of the bridge fell on top of it. Nothing much was left of her but charred smithereens.

Incipit tratto da:

  • Title: The Blind Assassin
  • Author: Margaret Atwood
  • Publisher: Anchor
  • Language: English

Quarta di copertina / Trama
«Dieci giorni dopo la fine della guerra mia sorella Laura volò giù dal ponte con l’automobile.» Chi parla e tiene le fila di questo grandioso romanzo è la sorella maggiore di Laura, Iris Chase. Erede di una ricca dinastia canadese, Iris, giunta all’età di ottantadue anni decide di raccontare le vicende tormentate e misteriose della sua famiglia. Così, mentre lenti scorrono i ricordi, il presente si dissolve inevitabilmente nel passato, nella memoria degli avvenimenti che fecero da sfondo alla sua giovinezza: la grande depressione del ’29, i due conflitti mondiali, i primi movimenti sindacali e la pubblicazione postuma dell’Assassino cieco, lo scabroso romanzo scritto da Laura prima di morire, divenuto un caso letterario.
Costellato di articoli di giornale, di lettere e di brani dello scandaloso romanzo, il libro di Margaret Atwood si frammenta in tanti rivoli romanzeschi da drammatica cronaca famigliare a perfetto congegno noir, da appassionante storia d’amore ad accorata e coraggiosa denuncia sociale.
(Ed. TEA)

Bibliografia Margaret Atwood