L’età del malessere – Dacia Maraini

Incipit L’età del malessere

Mi venne ad aprire il padre di Cesare. Indossava il giaccone grigio da casa foderato di flanella rossa. Accennò un saluto con la grossa testa bitorzoluta e mi sorrise allegramente, come al solito, tirandosi da parte con aria maliziosa.
– Vuoi Cesare?
– Sì.
– Aspetta che te lo chiamo.
Cesare mi aveva già sentita arrivare e gridò al padre di farmi entrare nella sua stanza.

Incipit tratto da:

L’età del malessere - Dacia Maraini

Quarta di copertina / Trama
Il romanzo che ha rivelato Dacia Maraini: Enrica è una ragazza di diciassette anni, che vive in uno squallido quartiere di Roma, e studia con poca voglia. Abbandonata a se stessa da un padre eccentrico e stravagante, che passa il tempo a costruire invendibili gabbie per uccelli, e da una madre che si logora.
In un piccolo impiego, Enrica ostinata ad inseguire Cesare, eterno studente in legge, già fidanzato con una ragazza stupida e ricca. Un rapporto soprattutto sessuale, che Enrica vive come in uno stato di freddo sonnambulismo, e che la porterà a subire con la stessa indifferenza le premure di Carlo, un compagno di scuola, e gli sfoghi di Guido, un maturo avvocato in cerca di avventure erotiche. La paura della vita la paralizza, qualsiasi rapporto con gli altri diventa irreale e assurdo: Enrica, come molti adolescenti, non sa capire quanto le accade intorno. Anche se prigioniera d’un mondo di sensazioni e gesti estranei, la ragazza muove i suoi passi come seguendo il disegno segreto di una imprevista «educazione sentimentale», alla ricerca di una vera identità.
Un bellissimo ritratto, che ha la forza narrativa e l’immediata semplicità realistica degli altri indimenticabili personaggi raccontati da Dacia Maraini.
(Ed. Einaudi; Tascabili Letteratura)

Bibliografia Dacia Maraini

Da questo romanzo il film L’età del malessere per la regia di Giuliano Biagetti (1968)

Locandina L’età del malessere