Il fuggiasco – Massimo Carlotto

Incipit Il Fuggiasco

Ho un passato ingombrante. Per metterlo da parte e pensare finalmente al futuro ho dovuto usare cinque grandi cassa di legno. In una settimana di meticoloso lavoro, ho archiviato novantasei chili di atti giudiziari, migliaia tra lettere e telegrammi, centinaia di articoli di giornale, decine di videocassette di programmi televisivi – da Telefono Giallo a Portobello, da Mixer a Il Coraggio di Vivere. Le cinque casse che adesso stanno in cantina, conservano la documentazione dei miei ultimi diciotto anni di vita. Quasi metà della mia esistenza.

Incipit tratto da:
Titolo: Il fuggiasco
Autore: Massimo Carlotto
Casa editrice: E/O

Bibliografia Massimo Carlotto

Copertine di Il fuggiasco di Massimo Carlotto
Quarta di copertina / Trama

Premiato da Carmen Covito, Laura Grimaldi, Rosaria Guacci, Marisa Rusconi e dagli altri diciannove giurati del Premio del Giovedì – 1996, questo romanzo è stato pubblicato per la prima volta nel 1995 con una quarta di copertina firmata da Grazia Cherchi, dove si diceva:
«Nel Fuggiasco Carlotto, proprio lo stesso Carlotto che ha dato il nome a uno dei casi giudiziari più allucinanti del dopoguerra, ci narra le sue peripezie nel periodo della latitanza, prima in Francia e poi in un Messico horror e canagliesco. (…) Come ci si comporta da latitanti? Come ci si muove, si cerca lavoro, si evitano i poliziotti, si dà appuntamento ai parenti?
Il racconto è vivace, appassionato, ricco di incontri amicali e amorosi, ironico e, cosa rara, autoironico».
(Ed. e/o)

Indice cronologico opere Massimo Carlotto

Da questo romanzo il film Il fuggiasco per la regia di Andrea Manni (2003)

Locandina Il fuggiasco