La mummia – Anne Rice

Incipit La mummia

Per un istante i flash delle macchine fotografiche lo accecarono. Se almeno fosse stato possibile mandare i fotografi…
Erano mesi, ormai, che li aveva alle costole: da quando su quelle colline brulle a sud del Cairo erano stati rinvenuti i primi manufatti. Era come se anche loro avessero intuito, Stava per accadere qualcosa. Dopo tanti anni, Lawrence Stratford era alle soglie di una scoperta eccezionale.

Incipit tratto da:

La mummia - Anne Rice

Incipit The Mummy

The camera flashes blinded him for a moment. If only he could.
But they had been at his side for months now-ever since the first artifacts had been found in these barren hills, south of Cairo. It was as if they too had known. Something about to happen. After all these years, Lawrence Stratford was on to a major find.

Incipit tratto da:

  • Titolo: The Mummy
  • Autore: Anne Rice
  • Casa editrice: Chatto & Windus

Quarta di copertina / Trama
Quando l’egittologo Lawrence Stratford riesce a violare, dopo anni di ricerche, la tomba di Ramses, certo non si aspetta di scoprire, accanto alla mummia del faraone, un busto in marmo di Cleopatra, vissuta almeno mille anni dopo. Affascinato da quello che appare come un vero enigma, lo studioso interroga allora gli antichi papiri, ed essi gli narrano una vicenda straordinaria e inquietante: grazie a un elisir che lo ha destinato (o condannato?) all’immortalità, Ramses ha infatti potuto attraversare i secoli, vivere una nuova esistenza, amare – riamato -la regina Cleopatra e infine riaddormentarsi, forse per sempre. Ma Stratford non può sapere che, penetrando nella tomba, ha ridestato il faraone dal suo sonno… Tornato alla vita, Ramses si trova dunque nella Londra edoardiana e, complice la figlia di Stratford, Julie, assume l’identità dell’egittologo Reginald Ramsey. Circondato da un’aura di mistero e diffidenza, altero e quasi indifferente al destino delle cose umane, Ramses è in realtà ossessionato dai ricordi, prigioniero dell’immagine di Cleopatra. Deciderà quindi di riportare anche lei alla vita, innescando così una spirale di orrore che rischia di travolgere lui, la dolce Julie e tutti quelli che lo circondano…
Con la consueta maestria, Anne Rice riesce a fondere storia e fantasia in un modo così naturale da suscitare nel lettore la sensazione di vivere un sogno a occhi aperti in un tempo insieme concreto e immateriale, dove i confini fra la realtà e la leggenda sono mutevoli come i profili delle dune nel deserto.
(Ed. Longanesi; La Gaja Scienza)

Bibliografia Anne Rice