Informativa


Misteri d’Italia – Carlo Lucarelli

Incipit Misteri d’Italia

Michele Sindona
Varazze, 20 marzo 1986 Ci sono misteri, nella storia d’Italia, che sembrano destinati a non avere mai soluzione. Sono quelli che coinvolgono ambienti diversi, diversi strati della società, diversi livelli, persone diverse, così che quando si comincia a scoprire qualcosa, a sollevare un angolo del velo che nasconde tutto, c’è sempre qualcuno, da un’altra parte, che ha paura e che fa qualcosa per mantenere quel velo.
A volte questi misteri hanno il nome di un uomo, il volto di una persona, una fisionomia concreta fatta di occhi, naso e bocca, che dovunque ti giri, qualunque pista segui o qualunque carta sollevi, la trovi nascosta dietro. Così presente e così nominata che l’ombra che getta su questi misteri sembra quella di un essere sovrannaturale, di uno spirito malvagio, del Diavolo. Questa sera parliamo di un diavolo.

Incipit tratto da:

    • Titolo: Misteri d’Italia – I casi di Blu Notte
    • Autore: Carlo Lucarelli
    • Casa editrice: Einaudi

Bibliografia Carlo Lucarelli

Misteri d’Italia di Carlo Lucarelli

Quarta di copertina / Trama
«Non è stato facile mettere giú questo libro, che raccoglie i dieci casi di Blu Notte – Misteri Italiani andati in onda su Rai3 tra l’ottobre e il dicembre del 2001. Il testo dei miei interventi c’era, ed era, proprio per mia deformazione di scrittore, già abbastanza adatto ad essere letto oltre che sentito.
Ma le mie parole, tutti i miei questa è la storia di, i se fosse un romanzo, gli invece no e gli a questo punto succede qualcosa di strano, non avrebbero avuto molto senso senza le interviste ai protagonisti e ai testimoni dei casi e, soprattutto, senza le immagini di repertorio, antico o recente che fosse. Così ho cercato di rendere anche quelle, raccontandole là dove il copione di ogni puntata le prevedeva (nel libro, sono le parti in corsivo). Ho provato a ricostruire i toni delle voci, il movimento dei personaggi, la pasta in bianco e nero dei filmati. Non so se ci sono riuscito, ma giuro che ci ho provato».
Carlo Lucarelli
(Ed. Einaudi; Stile Libero Big)

<Bibliografia Carlo Lucarelli

Lascia un commento

*
To prove that you're not a bot, enter this code
Anti-Spam Image