Informativa


Ombre sull’Hudson – Isaac B. Singer

Incipit Ombre sull’Hudson

Quella sera gli ospiti erano riuniti nell’appartamento di Boris Makaver, nell’Upper West Side. Il palazzo di abitazioni dove aveva appena traslocato gli ricordava Varsavia. Costruito attorno a un grandissimo cortile, dava sulla Broadway da un lato e su West End Avenue dall’altro. Il cabinet de travail – o studio, come lo chiamava sua figlia Anna – aveva una finestra che dava sul cortile, per cui ogni volta che gettava un’occhiata fuori, Boris poteva quasi immaginare di essere di nuovo a Varsavia. Sempre tranquillo al suo centro, il cortile racchiudeva un giardinetto circondato da uno steccato. Di giorno il sole risaliva lentamente la parete di fronte. Bambini scorrazzavano sull’asfalto giocando, fumo si levava dal camino, passeri svolazzavano e cinguettavano. Sembrava che mancasse soltanto un ambulante con un sacco di mercanzia di seconda mano o un indovino con pappagallo e organetto. Ogni volta che gettava un’occhiata nel cortile e ne ascoltava il silenzio, il trambusto dell’America svaporava e la mente di Boris si riempiva di pensieri europei, oziosi, divaganti, pieni di nostalgie giovanili. Ma gli bastava spostarsi nel salon – il soggiorno – per sentire il frastuono della Broadway riverberarsi fino al quattordicesimo piano. Lì, in pedi a guardare le rumorose auto, i bus e i camion, e a cogliere il rombo della metropolitana attraverso le grate metalliche, gli tornavano in mente i suoi affari a pensava di telefonare al brocker e di combinare un incontro con il contabile. Di punto in bianco la giornata si era fatta troppo corta e sentiva il bisogno di tirar fuori la stilografica per scribacchiare qualcosa sull’agenda. In simili occasioni pensava al versetto biblico: “Il Signore non era nel terremoto”. Quando fuori nevicava, invece, la Broadway si faceva confortevolmente familiare. Essendo inverno, le finestre erano sbarrate, protette con imposte e coperte da tende.

Incipit tratto da:

  • Titolo: Ombre sull’Hudson
  • Autore: Isaac B. Singer
  • Traduzione: Mario Biondi
  • Titolo originale: Shadows on the Hudson
  • Casa editrice: Longanesi
  • Bibliografia Isaac B. Singer

Incipit Shadows on the Hudson

That evening the guests gathered in Boris Makaver’s apartment on the Upper West Side. The apartment building into wich Boris had just moved reminded him of Warsaw.

Incipit tratto da:

  • Title: Shadows on the Hudson: A novel
  • Author: Isaac Bashevis Singer
  • Publisher: Farrar, Straus and Giroux
  • Language: English
  • Bibliografia Isaac B. Singer

Ombre sull’Hudson - Isaac B. Singer

Lascia un commento

*
To prove that you're not a bot, enter this code
Anti-Spam Image