Informativa


Il viaggiatore notturno – Maurizio Maggiani

Incipit Il Viaggiatore Notturno

TRE LUCI
Ascoltate, è ancora il tramonto sul colle dell’Assekrem. Giallo, ocra, azzurro, oltremare, carminio. Cielo, terra, montagne e valli.
Tutto.
Ma giù nelle gole c’è già il crepuscolo e la notte. Rosa, terra bruciata, viola, nero. Il nulla laggiù.
L’aria è così limpida che l’increspatura dell’ultimo orizzonte potrebbe essere all’altro capo del mondo. Se la Terra fosse piatta. E il fondo della valle su cui sta poggiando la roccia dell’Assekrem, il centro della Terra. Se il cuore della Terra fosse freddo come i crepacci a quest’ora della sera.

Incipit tratto da:

    • Titolo: Il viaggiatore notturno
    • Autore: Maurizio Maggiani
    • Casa editrice: Feltrinelli

Bibliografia Maurizio Maggiani

Il viaggiatore notturno di Maurizio Maggiani

Quarta di copertina / Trama
Uno studioso delle migrazioni animali siede sul colle dell’Asekrem, contempla un tramonto stordito di colori e attende il passaggio delle rondini.
In quell’attesa, in quel deserto – così prossimo alla nuda utile bellezza dell’esistere – si lascia contaminare dalla fiera saggezza del popolo tagil, fa sua la sapienza della sua guida Jibril, consuma amore mercenario con la berbera Jashmina, ascolta il dimah Tighritz, poeta itinerante.Da lì, viaggiatore della notte, l’irundologo misura la distanza dal mondo che altrove continua a collassare nel disordine della guerra e racconta a Jibril altre storie di erranze e migrazioni: dell’orsa Amapola sorpresa nelle foreste della Carnia, dell’armeno Zingirian incontrato nel suo cammino verso la Bosnia, verso la guerra, del principe polacco Péotocky, del popolo dei kubacy, e soprattutto della donna che cammina lungo le strade del mondo con la sua sporta di plastica. Storia dentro la storia – storia orale che letteralmente migra di bocca in bocca, come un racconto narrato intorno al fuoco – Il viaggiatore notturno è un romanzo sulla pietà che l’uomo ha da rendere all’uomo. È un volo, un volo di rondine sulla barbarie di un secolo che non è ancora finito.
(Ed. Feltrinelli; Universale Economica)

Bibliografia Maurizio Maggiani

Romanzo vincitore del Premio Strega nel 2005

Lascia un commento

*
To prove that you're not a bot, enter this code
Anti-Spam Image